Cronaca
Le guide sono arrivate al bivacco Giordano: già iniziata la discesa con i freeriders bloccati
Aosta - L’arrivo del gruppo è previsto verso sera a Gressoney. I due sciatori, piemontesi, avevano lanciato l’allarme ieri sera, usando la postazione radio del rifugio. Oggi, vista l’impossibilità di ricorrere all’elicottero, la decisione di soccorrerli via terra

Hanno raggiunto il bivacco “Giordano” al Balmenhorn, le guide valdostane, piemontesi e le Fiamme gialle del Sagf di Alagna partiti via terra all’inizio del pomeriggio per soccorrere due scialpinisti italiani che, da ieri, lunedì 2 aprile, erano bloccati nella struttura a 4.167 metri di altitudine, sul massiccio del Monte Rosa. Dalle prime informazioni, sono in condizioni di salute relativamente buone ed è già iniziata la discesa verso Gressoney, dove il gruppo dovrebbe è atteso verso sera.

I due freeriders, piemontesi, equipaggiati senza indumenti pesanti probabilmente nella previsione di un’escursione inizialmente destinata a chiudersi in giornata, avevano lanciato l’allarme nella serata di ieri, usando la postazione radio del bivacco e spiegando di non riuscire a continuare autonomamente nell’uscita in cui erano impegnati.

Nella notte, una sciatrice francese è rimasta assieme a loro, lasciandogli alcune scorte di cibo al momento di ripartire, stamattina. Nell’impossibilità di far decollare l’elicottero, vista la meteo proibitiva e le previsioni di ulteriore peggioramento, il Soccorso Alpino Valdostano ha deciso oggi, martedì 3, per un soccorso da terra, formando la squadra partita poche ore fa e che sta tornando a valle.

1299
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche