Politica
Consiglio regionale, Andrea Rosset abbandona Uvp e passa al gruppo misto
Aosta - Nello Fabbri lascia invece il ruolo di capogruppo dei progressisti.

Andrea Rosset esce da Uvp. La decisione, ratificata ieri sera dal parlamentino progressista, è stata annunciata questa mattina in Consiglio regionale e trae origine dalla mancata candidatura dell'ex Presidente dell'Assemblea alle elezioni politiche del 4 marzo. 

"Con amarezza annuncio di lasciare il gruppo che ho contribuito con altri amici a far nascere e a cui ho aderito con convinzione" ha detto Rosset. "Un progetto politico progressista che voleva esser di rinnovamento e apertura, che voleva riportare la gente ad aver fiducia nella politica e in chi la rappresenta. Il nostro era un messaggio che voleva interpretare l'esigenza del cambiamento, un progetto che parlava alla gente con un linguaggio diretto, la nostra visione voleva concepire la sua azione con un agire diverso". 

Secondo Rosset "purtroppo in questi ultimi periodi sono venuti a mancare sincerità, trasparenza, lealtà. Abbiamo dovuto accettare e subire il metro di altre forze politiche, sono  venuti a mancare valori e senza umanità non si può costruire una società migliore". 

L'ex presidente del Consiglio ha aggiunto: "Mi allontano non scappo, lo dico con tristezza e con l'augurio che questa scelta porti a riflessioni profonde, non a processi né a battute di spirito. Per me questi anni sono stati anche difficili, come posso non dimenticare il 10 marzo". 

Nello Fabbri rimane, invece, al momento in Uvp ma "per motivazioni personali" lascia l'incarico di capogruppo dei progressisti. 

1393
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche