Trasporti
Atterrato nel tardo pomeriggio l’aereo per testare l’aeroporto “Gex” in vista dei charter
Saint-Christophe - Decollato da Torino Caselle, dov’era arrivato da Birmingham, il BAe 146-200 della “Cello Aviation” ha toccato la pista dello scalo di Saint-Christophe alle 18.17. Diversi i curiosi ed appassionati attorno alle recinzioni dell’aeroporto.

Tra i diversi curiosi ed appassionati nei dintorni della recinzione dell’aeroporto “Corrado Gex”, i più “tecnologici” lo avevano già individuato sulle applicazioni di tracciamento in tempo reale, come “Flightradar24”. Sugli schermi degli smartphone, lo hanno seguito nel suo volo verso la Valle, dallo scalo torinese di Caselle, dov’era atterrato nel primo pomeriggio, proveniente da Birmingham. Una volta indicato su Saint-Vincent, alzando gli occhi verso il cielo, la shilouette del BAe 146-200 della compagnia britannica “Cello Aviation” è apparsa nitida. Attorno alle 18.10, ha superato l’aeroporto volando verso ovest e, una volta all’altezza di Aymavilles, una virata verso destra e poi il lungo “finale” sulla pista, in costante contatto con la torre di controllo di Aosta. “Cello 101A” ha toccato il suolo di Saint-Christophe alle 18.17. G-RAJJ (questa la registrazione del velivolo), allestito in modo da accogliere 46 passeggeri, è parte della flotta vip della compagnia. In Valle compirà dei voli di test, con l’obiettivo, già dichiarato in giornata da Avda, società che gestisce lo scalo, di programmare dei charter per tour operators inglesi e scandinavi.

2622
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche