Sport
Aosta in festa per i protagonisti delle Olimpiadi invernali: "Sogniamo la Coppa in Valle"
Aosta - Ampia galleria fotografica dedicata alla festa organizzata per protagonisti dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang, martedì 17 aprile nelle vie del centro storico e all'arco di Augusto di Aosta.

Ci sono voluti i campioni del freddo e della neve per far finalmente arrivare la primavera anche ad Aosta. Un bel pomeriggio di sole ha accolto infatti i protagonisti dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang nel centro storico del capoluogo regionale, nel pomeriggio di oggi, martedì 17 aprile. Partiti da Piazza Chanoux, tecnici e atleti olimpionici, accompagnati da sci club valdostani e squadre zonali dell’Asiva, hanno sfilato in mezzo a tifosi, grandi e piccini, con accorsi numerosi per conoscere i propri idoli, fino all’Arco di Augusto, dove è andata in scena una vera e propria cerimonia di premiazione organizzata dalla Regione.

Ad essere premiati dai rappresentanti delle istituzioni e salutati dal pubblico sono stati una cinquantina, tra atleti e tecnici che hanno preso parte alle Olimpiadi 2018. Sul palco allestito, tra gli altri, sono saliti i due medagliati valdostani, Federica Brignone (bronzo nello Slalom Gigante dello Sci Alpino), e Federico Pellegrino (argento della Sprint Classica dello Sci Nordico) e i medagliati tesserati per il Centro Sportivo Esercito, sezione Sport Invernali con sede a Courmayeur: Michela Moioli (oro nello Snowboardcross) e Lucia Peretti ( argento nella Staffetta donne dello Short Track), mentre Dominik Windisch (bronzo nella Sprint e bronzo nella Staffetta mista del Biathlon) non è potuto essere della partita per un recente infortunio alle costole. Ha inviato comunque un videomesssaggio di ringraziamento che è stato proiettato sul maxischermo preparato per l’occasione.

A loro si sono quindi aggiunti i fondisti Elisa Brocard, Greta Laurent Mark Chanlong, giovane dalla doppia nazionalità italo/thailandese, oltre ai biatleti Nicole Gontier e Thierry Chenal, gli snowboarder Raffaella Brutto, Francesca Gallina e Lorenzo Sommariva (erano invece assenti Francesco De Fabiani, Karen Chanloung e la pattinatrice dello Short Track Cynthia Mascitto).

"Sogniamo la Coppa del mondo in Valle"

Sono sulla stessa lunghezza d'onda i due medagliati valdostani, Federica Brignone e Federico Pellegrino, che sognano il ritorno della Coppa del mondo sulle montagne della Valle d'Aosta. "E' splendido vedere così tanti giovani, qui per noi, oggi, e spero che trovino spunto per arrivare in alto e partecipare ai giochi olimpici, un giorno. Spero inoltre che questa manifestazione sia di buon auspicio per la Valle d'Aosta e per lo sport valdostano - ha spiegato Brignone sul palco - e che torni la Coppa del mondo a La Thuile, prestissimo, perché è stata la tappa più bella della mia vita e non vedo l'ora di tornare a gareggiare lì". 

Anche Pellegrino invoca una gara di caratura mondiale per le piste di casa. "Chi mi ha preceduto ha parlato di grande gare in Valle, come Cervinia o La Thuile - ha ribadito Pellegrino - ma io una coppa del Mondo in Valle d'Aosta non l'ho ancora fatta".

E l'occasione tornerà a presentarsi molto presto, perchè la Coppa del Mondo di Sci di Fondo tornerà a fare tappa a Cogne, in Val d’Aosta, nel 2019. Il 16 febbraio ci saranno le sprint a tecnica libera, maschile e femminile, mentre il 17 si terranno una 15 km maschile a tecnica classica e una 10 km femminile con la medesima tecnica.

Il video della cerimonia di premiazione

1007
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche