Gioie e Motori
Volvo festeggia 70 anni con la nuova XC60
Aosta - La piattaforma della XC60, presentata al Salone di Ginevra, è l'ormai collaudata modulare SPA, derivata dalla "sorella maggiore" XC90, che si distingue per la sua flessibilità e la sua adattabilità.

La Volvo festeggia un compleanno di tutto rispetto, per longevità e per qualità del prodotto. Esattamente nel 1927 usciva dalla fabbrica la prima auto della Casa di Göteborg, denominata "öV4", prodotta in soli 275 esemplari.

Volvo ha perso la sua identità svedese nel 2010, quando fu acquistata dal gruppo cinese Geely, ma fortunatamente non ha perso le caratteristiche proprie del suo DNA: robustezza, solidità e affidabilità. Sono i punti forti da sempre e, ormai da tempo, nell'immaginario collettivo, Volvo è sinonimo di sicurezza.

Non si smentisce la nuova nata, il SUV XC60 seconda generazione, che raccoglie il testimone dalla progenitrice, cui va riconosciuto un successo assolutamente pieno e meritato: basti pensare, anche solo restando ad un dato quantitativo, che la "vecchia" XC60 ha inciso per il trenta per cento sul totale delle vendite del marchio nel mondo. La piattaforma della XC60, presentata al Salone di Ginevra e da poco distribuita nelle concessionarie, è l'ormai collaudata modulare SPA, derivata dalla "sorella maggiore" XC90, che si distingue per la sua flessibilità e la sua adattabilità. Robustezza, si diceva, ma anche eleganza. L'abitacolo è di categoria premium, con il climatizzatore quadrizona "CleanZone".

A livello di infotainment, si segnala il sistema Sensus, con applicazioni on line e compatibilità con gli standard Apple CarPlay e Android Auto. La sicurezza si avvale dello Steer Assist, che consente l'aggiramento automatico degli ostacoli e il controllo del cambio corsia, mentre il dispositivo OnComing Lane Mitigation è utile per evitare collisioni frontali. Il sistema complessivo offerto dalla XC60 la rende, certamente, una delle Volvo più sicure di sempre.

Interessante anche il capitolo propulsori. Si tratta di motori figli della XC90. Per chi macina chilometri e intende farlo in completa tranquillità e relax, ecco i diesel "D4" da 190 cavalli e "D5" da 235 cavalli. Più divertenti, ma sempre affidabili, i benzina. Si comincia con il "T5" 2.0 da 254 cavalli e con il "T6" da 320 cavalli. Ma il vero must è rappresentato dal "T8 Twin Engine Plug – In Hybrid", che si pone a livelli di eccellenza per quanto riguarda la tecnologia ibrida: la Casa dichiara 407 cavalli e un'accelerazione pari a 5"3 da 0 a 100 km/h, degna, anzi, più che degna, di una sportiva di alto lignaggio, a consumi e emissioni contenuti. Come optional, da registrare il dispositivo di guida autonoma "Pilot Assist", capace di gestire sterzo, accelerazione e frenata fino a 130 km/h. Prezzi a partire da euro 50.800.

Archiviato in: Gioie e Motori
3598
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche