Montagna e dintorni
Una passeggiata fra Perrères e Promoron
Valtournenche - Le guide naturalistiche di Percorsi Alpini propongono una camminata in un bosco di conifere ricco di profumi e suoni ai piedi della Gran Becca.

Abbiamo già proposto una semplice passeggiata con merenda da fare con tutta la famiglia; se la merenda al belvedere di Valtournenche vi è piaciuta ecco un’altra proposta: Perrères-Promoron sempre nel comune di Valtournenche.

Si lascia l’auto al parcheggio dell’area pic-nic in località Perrères, si attraversa il ponticello sul torrente Marmore e si prosegue sulla sinistra, su una strada sterrata. A questo punto non ci si può sbagliare, basta continuare su questa strada tranquillamene percorribile con passeggini anche se non 4x4! Basta seguire il segnavia n.8.

Il bello di questa passeggiata è che ci si trova in un bosco di conifere ricco di profumi e suoni. Trovandosi sulla destra orografica si ha tutto l’abitato di Valtournenche di fronte, si cominciano a vedere le prime frazioni scendendo da Cervinia, gli alpeggi delle Mande con il santuario di Sant’Anna (visitato da Papa Giovanni Paolo II). Lungo il percorso si attraversano tre gallerie non illuminate; non ci si rende conto ma si sta camminando su di un canale le cui acque vengono captate alla diga dei Perrères, incanalate, portate a Promoron e poi giù fino alla Centrale idroelettrica di Maen.

Continuando la passeggiata si passa vicino agli alpeggi Liortère, ancora utilizzati come Mayen (alpeggi di passaggio dal fondovalle alle zone alte di  monticazione). Sulla vostra destra potete ammirare un imponente masso erratico e se avete bambini sarà un divertimento per loro salire e scendere, come giovani e agili stambecchi.

Dopo non molto si arriva ad un’area pic-nic, dove si può decidere di fermarsi o di continuare fino alla centrare di Promoron; non manca più tanto e il paesaggio che si vede sulla piana di Maen vi lascerà a bocca aperta. Arrivati alla centrale di Promoron si vede il sentiero che prosegue fino alla diga di Cignana, altra camminata che vale davvero la pena di fare ma questa ve la racconteremo un’altra volta!

Lungo questo itinerario, in primavera, si possono incontrare numerosi stambecchi che si lasceranno ammirare, non infastiditi dal vostro passaggio se non ci si avvicina troppo.

Dopo questa sosta panoramica che appaga e ristora il nostro sguardo, si può tranquillamente tornare all’area pic-nic per ristorare anche lo stomaco con una gustosa merenda!

Data: su richiesta da giugno a ottobre (www.percorsialpini.com – 3442934602)
Segnavia: n. 8
Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 2h30
Dislivello: 41 m
Quota partenza: 1.850 m
Quota arrivo: 1.891 m

Archiviato in: Media valle , Montagna e dintorni
5512
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche