AOSTA FUTURE CAMP
Una maratona d'idee per costruire l'Aosta del futuro
Aosta - L'iniziativa “Aosta Città Connessa” è in programma alla Cittadella dei Giovani il 16 e 17 marzo 2018. In palio premi del valore tra i 4 e i 7.000 euro per l'idea vincitrice.

Non solo immaginare l’Aosta del futuro ma provare a essere anche parte attiva della sua costruzione. E’ con questo obiettivo che nasce la Maratona di Idee “Aosta Città Connessa”, in programma alla Cittadella dei Giovani, il 16 e 17 marzo 2018.

Nel pomeriggio di venerdì 16 marzo, all’interno di uno spazio ispirato alle conferenze TED, si potrà assistere ad interventi di ospiti eccezionali che in non più di 18 minuti a testa daranno una scossa di adrenalina ispiratrice ai partecipanti all’evento sulla visione del cambiamento possibile sempre, qualunque sia la situazione di partenza.

Il giorno seguente, sabato 17 marzo, dalle ore 9, con l’impostazione di un vero e proprio Hackathon, avrà luogo la maratona di idee aperta a tutti “Aosta Città Connessa”: 10 ore consecutive in cui squadre eterogenee di non più di 6 persone si sfideranno su idee e progetti finalizzati alla costruzione dell’Aosta del futuro sullo sfondo di 5 aree tematiche a scelta: Ambiente, Arti e Trasformazione, Educazione e Integrazione, Impreditorialità, Turismo.

Il progetto Aosta Future Camp ha già raccolto l’adesione attiva di importanti partner (tra cui Comune di Aosta, Università della Valle d’Aosta, Cittadella dei Giovani, Aosta Iacta Est, Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri, BCC Valdostana, Fondazione Brodolini, Osservatorio Astronomico, Maison & Loisir, La Stampa, Aostasera, Top Italia Radio), alcuni dei quali destineranno premi, del valore tra i 4 e i 7.000 euro per l'idea vincitrice, vincolati all’avvio della realizzazione del progetto di cui dovranno gratuitamente beneficiare la città di Aosta e i suoi abitanti.

AOSTA FUTURE CAMP: LA PAROLA AGLI IDEATORI
In questo momento storico quasi ovunque nel nostro pianeta stanno nascendo iniziative di partecipazione diffusa alla pianificazione del futuro delle città. Una presa di coscienza di assunzione di un’iniziativa, urgente, che non può più essere delegata esclusivamente alle nostre amministrazioni pubbliche ma che, in un’ottica di responsabilità collettiva, va condivisa con un pubblico allargato di cittadini e non solo di esperti. Va recuperata la convinzione di essere noi, cittadino per cittadino, i costruttori della città che ci apprestiamo a vivere nel futuro e che il vero ostacolo all’edificazione di una città migliore non sono le risorse economiche ma l’incapacità di immaginarla, la città che vorremmo. Ispirandosi ad importanti esperienze del passato, come quella di Torino Internazionale che portò nella primavera del 2000 al piano strategico della rinascita del capoluogo piemontese, il progetto valdostano Aosta Future Camp nasce per costruire proprio quel campo nel quale far convergere tutte le straordinarie energie vitali che vivono e nutrono, spesso in silenzio e lontano dai riflettori, la nostra città. Una “fabbrica” aperta delle idee per la costruzione della Aosta del futuro, all’interno della quale i fattori produttivi più pressanti sono una chiara e lucida prospettiva strategica di cosa siamo e cosa vorremmo essere fra 10 anni (questo il tempo dell’incredibile trasformazione di Torino), una visione della città come un tutt’unico e non come un insieme di zone e quartieri su di un piano regolatore, la valorizzazione delle diversità come contaminazione arricchente.

Il Direttivo di Aosta Future Camp Onlus

Archiviato in: Società
913
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche