Montagna
Un fondo patrimoniale per sostenere i figli minori delle guide morte in montagna
Aosta - A promuoverlo è l’Unione Valdostana Guide di Alta Montagna che ieri, mercoledì 14 giugno, ha siglato l’accordo con la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta.

Un nuovo fondo patrimoniale per sostenere i figli minori delle guide della Valle d’Aosta che hanno perso la vita in montagna. A promuoverlo è l’Unione Valdostana Guide di Alta Montagna che ieri, mercoledì 14 giugno, ha siglato l’accordo con la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta. “Purtroppo nella nostra professione il rischio zero non esiste e le assicurazioni obbligatorie che stipuliamo spesso non sono sufficienti” ha spiegato Pietro Giglio, Presidente dell’UVGAM.

L’idea di aprire un fondo è nata all’indomani della morte di Gerard Ottavio a settembre scorso sul Cervino. Il primo a lanciare la necessità di una sottoscrizione a favore dei tre figli minori di Ottavio è stato il collega e amico Hervé Barmasse che per sostenere il Fondo ha lanciato anche un appello in Video.

 “Solidal…monte”, questo è il nome del fondo, è stato aperto, presso la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta. “Non abbiamo fatto a tempo ad aprire questo nuovo fondo che sono già arrivati i primi 1200 euro di donazione” ha dichiarato Luigino Vallet, presidente della Fondazione comunitaria. “Come Fondazione – ha continuato Vallet - abbiamo deciso di destinare a questa iniziativa i proventi della vendita del quadro L’abbraccio di Barbara Tutino”.

Al fondo possono contribuire tutti, istituzioni e privati con donazioni che potranno usufruire dei benefici fiscali previsti dalla legge. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito della fondazione comunitaria all’indirizzo: www.fondazionevda.it

1343
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche