Cronaca
Tragedia sul Cervino: morti il presidente delle guide di Valtournenche e un maestro di sci
Valtournenche - I corpi senza vita di Gérard Ottavio, presidente della società delle guide del Cervino, e di Joël Déanoz, direttore della scuola sci di Cervinia, son stati recuperati stamattina dal Soccorso Alpino Valdostano. L'allarme ieri sera.

Tragedia sul Cervino. Le guide del Soccorso Alpino Valdostano hanno recuperato stamattina i corpi senza vita, dopo averli avvistati in un sorvolo in elicottero, di Gérard Ottavio, 39 anni, presidente della società delle guide del Cervino, e di Joël Déanoz, 36 anni, direttore della scuola di sci di Cervinia. Sono morti in un incidente verificatosi alla base della via Deffeyes, sulla parete sud della montagna, a destra della Cresta del Leone, a circa 3500 metri di quota.

L'allarme era scattato ieri sera, dopo che i due alpinisti non avevano fatto rientro dall'ascensione programmata. Sulla dinamica dell'incidente è al lavoro il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cervinia, ma gli accertamenti non sono semplici, anche perché la montagna è coperta dalle nuvole, condizione che già non ha reso semplice il recupero delle salme, trasportate ad Aosta perché era appunto impossibile atterrare a Valtournenche. Le ipotesi su cui, al momento, il SAGF è orientato sono due: la caduta accidentale di uno dei due alpinisti, oppure il fatto che siano stati investiti da una scarica di pietre.

Ai piedi della montagna, con il diffondersi della notizia, è calato il silenzio. Entrambi gli alpinisti erano di Valtournenche e molto conosciuti. Ottavio lascia una moglie e tre figli, mentre Déanoz lascia la madre, a cui la montagna aveva già strappato il marito, morto investito da una valanga.

Archiviato in: Media valle , Cronaca
179
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche