Sociale
Terremoto, il Csv invita le associazioni a "fare squadra. No ad azioni isolate"
Aosta - La Presidente del Csv, Stefania Perego, ribadisce: no a raccolte di indumenti e derrate alimentari, ma sì alle donazioni attraverso i canali che sono stati attivati.

Sul terremoto che ha colpito l'Italia centrale sono tante le iniziative di solidarietà avviate in Valle d'Aosta. Non tutte però, come ricordato dalla Protezione civile nazionale, sono al momento utili. A ribadirlo è anche la Presidente del Csv in una lettera alle associazioni di volontariato.  "Spesso il nostro bisogno di “fare”, non corrisponde al bisogno “reale”. Io  comprendo il desiderio di chi tra di voi si è attivato, e per questo vi ringrazio, ma vi invito calorosamente a tenere conto e a seguire le indicazioni che riceviamo dalla Protezione Civile, e dall'Amministrazione Regionale, che appunto indicano NO indumenti e derrate alimentari, ma SI alle donazioni attraverso i canali che sono stati attivati" scrive Stefania Perego. 

"Noi come CSV siamo in contatto con  CSVNET, e con i CSV delle zone interessate - prosegue la Presidente -  Sarà nostra cura continuare a tenervi informati rispetto a specifiche esigenze, per le quali sicuramente saremo pronti ad attivarci. La nostra pagina Facebook è costantemente aggiornata, e su di essa trovate tutte le indicazioni. E' importante fare ed essere una squadra. Ma davvero NO alle azioni isolate, che richiedono anche tanto tempo, tanta energia, ma che spesso però non sono quelle idonee per la situazione attuale".

Archiviato in: Società
528
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche