Ciclismo
Successo per la prima Young Cup, Sylvie Truc e Federico Neyroz campioni regionali
Fénis - La gara più spettacolare di tutte è stata quella degli Allievi maschi, impegnati su 75,7 km, dove a vincere è stato Emanuele Cacciatore del Busto Garolfo.

Buona la prima per la neonata Young Cup della Valle d’Aosta. Domenica scorsa 18 giugno i giovani stradisti si sono dati battaglia nella gara per ragazzi e ragazze nati tra il 2001 e il 2004, organizzata a Fénis dalla Società Ciclistica Valdostana.

Una gara che al contempo è servita anche ad assegnare le due maglie di campione regionale della categoria Allievi, finite sulle spalle di Sylvie Truc del Lucchini e di Federico Neyroz dell’Orange Bike Team, i migliori valdostani in gara nella prova “di casa”. Gli atleti rossoneri si sono difesi benissimo, in questa “première”, in un contesto di 223 atleti iscritti e di quasi 180 partenti.

La gara più spettacolare di tutte è stata però certamente quella degli Allievi maschi, impegnati su 75,7 km. Emanuele Cacciatore del Busto Garolfo ha attaccato nella parte centrale della gara, è passato per 4 volte da solo al Gran Premio della Montagna di Miserègne e ha vinto in 2h10’01” (media 34,938 km/h) lasciando a 47” e 1’55” Simone Olivero della Vigor e Alessio Ferronato dell’Orinese. 12esimo il nuovo campione regionale Federico Neyroz, 14esimo Matteo Balestrini e 16esimo Yannick Verraz, tutti arrivati con il gruppo dei 32 arrivati (65 i partiti) a 2’35” dal battistrada.

Tra gli Esordienti (52 partenti, 48 arrivati), dove Manuel Oioli della Nuova Orizzonti si è imposto in 50 minuti netti (media 31,320 km/h) davanti a Gioele Solenne della Cicloteca e Gabriel Fede del Cadrezzate. Stessa gara, ma classifica separata per i ragazzi al primo anno: ad imporsi in questo caso Filippo Borello della Nonese davanti a Mirko Bozzola del Pedale Ossolano e Pietro Mattio della Vigor. Ritirato l’unico valdostano al via, Nicolas Marchini dell’Orange, al suo debutto assoluto su strada.

Al mattino, invece, è toccato alle giovani atlete: nella 25,4 km delle Esordienti - unica gara senza atleti di casa al via, 31 le partenti - ha vinto in 46’32” Francesca Barale del Pedale Ossolano (32,751 km/h di media) con 15” su Martina Sanfilippo della Nonese e 20” su Francesca Pellegrini della Valcar. Nella prova per le Allieve, invece, in 2h00’20" (media 31,762 km/h: 35 partenti, 18 classificate) ha vinto la piemontese della Nonese Camilla Barbero, che ha allungato nel finale bruciando in una sorta di sprint Alessandra Grillo del Cicli Fiorin (ritardo di 5”) con quarta a 20” Arianna Corino del Racconigi. Quinta assoluta, e seconda nella volata del gruppo, Sylvie Truc (+1’12”): in 14esima e in 15esima posizione Nicole Pesse e Camilla De Pieri - anche loro del Lucchini - mentre la compagna di squadra Gaia Tormena era stata costretta al ritiro dopo un salto di catena nella parte iniziale della gara.

^«Siamo molto soddisfatti di questa prima esperienza con Allievi e Esordienti. - ha sottolineato il presidente della Società Ciclistica Valdostana Riccardo Moret - Tutte le società che hanno partecipato alla manifestazione sono state soddisfatte sia dell’organizzazione che dei percorsi di gara: per noi questo era un esame molto importante e speriamo che ci siano le condizioni per continuare. Ora, però, ci concentriamo sul Giro della Valle d’Aosta in programma dal 12 al 16 luglio».

Archiviato in: Media valle , Sport
1101
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche