Enti locali
Scuola, torna il concorso La Commune à l’École
Aosta - L'iniziativa, che si concluderà il 30 marzo prossimo, è rivolta alle classi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, le classi 4^ e le 5^ della scuola primaria e le classi 2^ e 3^ della scuola secondaria di primo grado.

E'  dedicata alla promozione degli esempi, delle esperienze e delle proposte di gestione dei beni comuni la seconda edizione del concorso educativo “Impariamo a crescere insieme”, promosso nell’ambito del progetto La Commune à l’École, iniziativa interistituzionale che, nata da un’idea del Crbs, coinvolge la Presidenza della Regione, l’Assessorato regionale dell’Istruzione e cultura e il Consiglio regionale della Valle d’Aosta.

L'iniziativa, che si concluderà il 30 marzo prossimo, è rivolta alle classi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, le classi 4^ e le 5^ della scuola primaria e le classi 2^ e 3^ della scuola secondaria di primo grado. In palio per le classi vincitrici ci sono un viaggio di istruzione a Parigi e materiali di lavoro digitali. L’iniziativa è stata presentata oggi, giovedì 30 novembre, nel corso di una conferenza stampa ad Aosta.

Sottolineando l’importanza della collaborazione venutasi a creare tra Istituzioni locali e regionali, il Vicepresidente del Celva, Ronny Borbey, ha richiamato il grande impegno che gli Amministratori degli enti locali promuovono nelle scuole dei Comuni per avvicinare i ragazzi alla partecipazione civica: “La Commune à l’École” mette a sistema le singole iniziative e le valorizza. A questo proposito, il concorso educativo promuove la restituzione delle buone pratiche ideate dai ragazzi, che si interrogano su cittadinanza, democrazia, diritti e doveri delle persone, nonché sulla gestione del bene comune, nonché la conoscenza delle Istituzioni e degli Organi comunali, regionali, statali ed europei. Sono state infatti numerose le Amministrazioni che hanno accolto i ragazzi nei Consigli comunali e che hanno fatto proprie le loro idee, per rendere migliore e più vivibile la propria comunità.

Gli insegnanti interessati possono scaricare dal sito www.lacommunealecole.it i materiali didattici che serviranno da spunto di riflessione per l’approfondimento con gli alunni, nonché il regolamento del concorso e il modulo di candidatura. In particolar modo saranno valorizzate le proposte progettuali che, per contenuto didattico, creatività e capacità espressiva, saranno in grado di sviluppare iniziative di amministrazione condivisa del bene comune, coinvolgendo nella riflessione anche le famiglie dei ragazzi. Le buone pratiche di cittadinanza saranno poi messe a disposizione delle famiglie, degli amministratori e dei cittadini interessati sul sito del progetto, così come è stato fatto nel corso della prima edizione del concorso educativo.

Nel corso dell’anno scolastico 2016/2017 avevano partecipato alla prima edizione del concorso 15 progetti di “buona cittadinanza” provenienti da tutto il territorio regionale, per un totale di 21 classi partecipanti e di 277 alunni coinvolti.

Archiviato in: Società
642
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche