Calcio a 5
Sconfitta interna per l’Aosta: vince il Videoton Crema 4-1
Aosta - Monologo aostano per oltre metà primo tempo, ma a sorpresa i lombardi vanno al riposo sul 2-0 ed infliggono ai gialloblù la sesta sconfitta consecutiva. Tanti pali per entrambe le squadre. Il nuovo arrivo Luiz Francisco Da Silva Geovanne in gol all’esordi

Inizia con una sconfitta (la sesta consecutiva) il 2018 dell’Aosta calcio a 5 (che aveva anticipato il turno della settimana scorsa al 28 dicembre), che viene superata in casa dal Videoton Crema per 4-1 nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di serie B.

La squadra del presidente Fea schiera fin dall’inizio il nuovo arrivo Luiz Francisco Da Silva Geovanne, promettente scoperta brasiliana che si rende pericoloso dopo appena 30 secondi, ma la sua conclusione mancina viene vista all’ultimo e parata da Fumagalli. Passano poco più di due minuti ed è sempre lui ad essere pericoloso, colpendo il primo di una lunga serie di pali. Non c’è solo Da Silva in campo, ed è Pellegrino a divorarsi un gol che sembrava fatto, quando spara addosso al portiere l’assist sul secondo palo di Di Maio. Prova a farsi vedere anche il Crema, con Pagano che sfiora l’incrocio dei pali su punizione. Al 10’ i lombardi esauriscono già il bonus dei falli, ma a sorpresa sono proprio loro, dopo un monologo dell’Aosta durato più di metà tempo, ad andare in vantaggio grazie a Longari, dimenticato dalla difesa dei padroni di casa sugli sviluppi di un calcio di punizione (che non c’era). Passano due minuti ed è ancora il Videoton ed ancora su una punizione a trovare il raddoppio con Maietti, pochi secondi dopo che Da Silva aveva sfiorato il pareggio liberandosi con una magia ma calciando a lato un rigore in movimento. Gli ospiti, avanti 2-0, si scuotono dal torpore e colpiscono due legni, uno con Longari e uno con Villa, seguiti dal palo di Pellegrino su tiro libero ad un minuto dal termine del primo tempo. Un primo tempo che ha visto l’Aosta fare la partita ma peccare di cattiveria e precisione sotto porta, e che può recriminare per almeno due tiri liberi non assegnati.

Nella ripresa i gialloblù tentano la rincorsa ma lasciano più spazi al Crema, che legittima il vantaggio al 4’ con il 3-0 siglato ancora da Maietti, che a porta vuota raccoglie l’assist dal fondo di Peverini, andato via fin troppo facilmente a tre avversari. L’Aosta inizia a pagare gli sforzi dei tentativi di rimonta e cala visibilmente, aggrappandosi a Siqueira (al 5’) ed alla traversa (al 6’) colpita da Longari. Anche Da Silva non è da meno, ed il suo tiro si stampa sul palo dopo un’azione prolungata nell’area avversaria. Doppio sussulto al 16’, quando Ghezzi colpisce ancora una volta il legno e, sulla ripartenza dell’Aosta, Fumagalli si supera con un intervento a mano aperta su Pettinari. Non succede più nulla fino all’ultimo minuto, quando Lopez colpisce a porta vuota (portiere di movimento era Fea) e Da Silva su tiro libero trova finalmente la sua prima rete che fissa il risultato sul 4-1. Il giovane brasiliano potrà rivelarsi un elemento molto prezioso grazie alla sua imprevedibilità ed alle sue doti tecniche, che potrebbero consentire a Rosa di trovare nuove soluzioni per scardinare le difese avversarie.

Formazioni:
AOSTA: Siqueira, Di Maio, Canale, Rosa, Pettinari, Fea, Iurmanò F., Pellegrino, Mascherona, Da Silva, Belmonte. All Rosa
VIDEOTON CREMA: Fumagalli, Villa, Lopez, Peverini, Ghezzi, Tosetti, Pagano, Porceddu, Maietti, Mastrangelo, Longari, Usberghi. All Uccheddu

Classifica: L 84 32 punti; Saints Pagnano 29 punti; Real Cornaredo, Videoton Crema 28 punti; Domus Bresso 23 punti; Città di Asti 22 punti; Lecco 17 punti; Rhibo Fossano, Elledi Carmagnola, Aosta Calcio 511 10 punti; Time Warp 9 punti; Bergamo La Torre 3 punti

Archiviato in: Media valle , Sport
1031
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche