Sociale
"Ri-giochiamo", nasce il progetto della 4^B del Bérard per ridare ai giocattoli usati nuova vita
Aosta - L'idea, nata all'interno del progetto di alternanza scuola-lavoro, verrà presentato domani, sabato 5 maggio alle 16 in Cittadella dei Giovani. Gli interessati potranno portare i vecchi giocattoli - in buono stato - da consegnare ai bambini bisognosi.

Si chiama “Ri-giochiamo”, e nasce da un’idea della classe 4^B del Liceo Scientifico Bérard, all’interno dei progetti di alternanza scuola-lavoro. L’idea semplice quanto efficace: i ragazzi hanno dato vita ad una associazione che si occupa di distribuire giocattoli ai bambini più bisognosi, ben consci dell’importanza ricreativa e allo stesso tempo educativa del gioco, in particolare nell’infanzia.

Domani, sabato 5 maggio, a partire dalle 16, il progetto verrà presentato in Cittadella dei Giovani ad Aosta, anche se non si tratterà di una semplice “presentazione” quanto del primo vero e proprio atto pratico di “Ri-giochiamo”.

Oltre a conoscere questo progetto, infatti – tra i tanti momenti di divertimento grazie ai giochi messi a disposizione dall’associazione Aosta Iacta Est – il pomeriggio sarà soprattutto l’occasione per tutti per consegnare i giocattoli in buono stato e non più usati, come ad esempio pupazzi, bambole, giochi da tavolo, libri, per donare loro letteralmente una “seconda vita”. I ragazzi di Ri-giochiamo si occuperanno infatti di distribuirli ai bambini più bisognosi, donando loro non solo un semplice giocattolo, ma anche la possibilità di riscoprire il sorriso.

Archiviato in: Media valle , Società
544
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche