Cronaca
E' ancora in condizioni critiche il 13enne di Valtournenche ricoverato a Torino dopo un ictus
Aosta - Il ragazzo è svenuto all’improvviso, giovedì scorso, mentre aspettava un passaggio per andare a sciare. I medici del "Regina Margherita" stanno tentando dei graduali tentativi di risveglio dal coma farmacologico indotto per non affaticare il suo organismo

Resta estremamente delicata la situazione del tredicenne di Valtournenche che, da giovedì scorso,  19 gennaio, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Regina Margherita” di Torino, in prognosi riservata. Il giovane, dopo le lezioni scolastiche del mattino, mentre aspettava di andare a sciare, ha accusato un grave malore, perdendo improvvisamente i sensi. 

Per i medici del nosocomio torinese, dove è stato trasferito dopo essere stato soccorso in elicottero da parte del 118 della Valle d’Aosta, a colpirlo è stata un’ischemia, che ha portato ad un ictus. A quanto si apprende da fonti dell’ospedale del capoluogo piemontese, i sanitari stanno tentando dei graduali tentativi di risveglio dal coma farmacologico indotto per non affaticare il suo organismo.

La comunità ai piedi del Cervino - già duramente provata dalla morte dei fratelli Marco e Matteo Giovannini, avvenuta in un incidente stradale poche ore prima del malore del ragazzo, e ancora prima dall’incidente alpinistico in cui scomparvero Ottavio Gérard e Joel Déanoz - attende notizie sgomenta, per un altro giovane che lotta per la vita.

Archiviato in: Media valle , Cronaca
546
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche