Comuni
Quart, tutto pronto per appaltare i lavori della nuova area verde attrezzata di Teppe
Quart - La procedura si terrà a gennaio e i lavori dureranno poco meno di un anno. Previsto un parcheggio con l'accesso alla pista ciclabile sul lungo Dora, che sarà ripavimentata. Dei sentieri con passerelle di legno porteranno i visitatori all'interno dell'area

"Riqualificheremo una zona che era di fatto diventato un percorso di motocross, oltre che un luogo dove qualcuno andava a sversare materiali inquinanti: l'ultimo l'abbiamo beccato un anno fa perché si era rovesciato con il camion". Il sindaco di Quart Jean Barocco si riferisce all'area tra la statale 26 e la Dora in località Teppe, sulla destra venendo da Aosta verso Villefranche, dopo il distributore di benzina.

Tutta la zona, "circa 8-10 ettari", sarà oggetto di una riqualificazione, che la farà diventare un'area verde attrezzata e si estende fino ai campi da tsan di fronte alla rotonda di accesso al capoluogo del paese: "Qui avevamo già costruito dei percorsi pedonali e ciclabili, portato acqua e elettricità e costruito una casupola di servizio", spiega il sindaco.

"Tutto era partito quando l'allora assessore regionale Manuela Zublena aveva sbloccato dei fondi europei per la riqualificazione fluviale – continua Barocco – ora siamo pronti ad appaltare i lavori di questo secondo lotto a gennaio e dureranno poco meno di un anno".

Per realizzare quet'opera ci sono a disposizione 600 mila euro di finanziamenti Ue e l'ultimo atto è stato il pagamento degli espropri concordati con alcuni proprietari dei terreni nella vicina area commerciale, per poco meno di 70 mila euro.

Gli interventi previsti sono tanti. Oltre ad un riordino generale di tutta l'area dal punto di vista stradale e botanico, sarà realizzato un parcheggio con 32 posti auto sul lato ovest, dietro la zona commerciale, da dove partirà la pista ciclopedonale che continuerà sul lungo Dora, sulla quale sarà stesa una pavimentazione drenante, ecologica e non bituminosa. La pista arriverà fino al ponte di Brissogne e congiungersi così a quella della Plaine.

Al confine con il primo lotto sarà ampliata la zona allagata per aumentare l'habitat favorevole alle specie floristiche di pregio. Un canale, che scorre a nord della pista sul lungo Dora, sarà ripulito "per favorire – secondo le relazioni del progetto – la presenza di specie arboree legate a tale ambiente e aumentare la piacevolezza del percorso".

L'area sarà visitabile anche al suo interno, grazie ad un percorso di visita in terra, percorribile anche da non vedenti, con una passerella di legno che permetterà di camminare sopra le aree allagate e oltre il canale a nord della pista. "Il sentiero – continua il documento – sarà collegato al percorso previsto dal primo lotto sulla zona umida del Marais e alla pista lungo Dora in due punti". Lungo la pista e i percorsi interni saranno installati dei pannelli informativi, per accompagnare la visita nell'area.

Archiviato in: Media valle , Politica
601
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche