Consiglio Valle
Ferrovia, la IV Commissione dà il "via libera" alla proposta di legge di iniziativa popolare
Aosta - Passa all'unanimità la proposta di legge portata avanti dal comitato "La Valle d'Aosta riparte" e sottoscritta da oltre 7mila valdostani. Appuntamento ora al prossimo Consiglio regionale, verosimilmente tra due settimane, per l'approvazione definitiva.

Unanimità. La IV Commissione regionale permanente 'Sviluppo economico' ha accolto la proposta di legge di iniziativa popolare sottoscritta da 7mila 413 cittadini valdostani 'Disposizioni per una ferrovia moderna e un efficiente sistema pubblico integrato dei trasporti', sconfessando di fatto il disegno di legge sulla ferrovia dell'assessore regionale ai Trasporti Aurelio Marguerettaz, già affondata venerdì scorso in giunta.

Il 'via libera' dalla IV del Presidente Giuseppe Isabellon arriva dopo un pomeriggio di discussione al chiuso, alla presenza – in un secondo momento – dei promotori della raccolta firme, il comitato 'La Valle d'Aosta riparte', che non nasconde la sua soddisfazione: “La legge ha avuto una richiesta di due emendamenti – ha spiegato Livio Dezzutto, primo firmatario dell'iniziativa – che non snaturavano l'impostazione originaria. Da un lato la Commissione ha chiesto qualche giorno in più per presentare la proposta, termini sensati con una data certa che abbiamo accettato. Dall'altra parte ci è stata chiesta la disponibilità a discutere con la Regione Piemonte ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, una cosa normale”. Tempistiche che dovranno vedere il 'Programma strategico di interventi' presentato entro 180 giorni – e non più 90 – dalla pubblicazione della legge che prevede l'ammodernamento ed elettrificazione della linea Aosta-Ivrea e la contestuale riattivazione della Aosta-Pré-Saint-Didier, con la ricerca di fondi per raggiungere anche Courmayeur.

Ora l'appuntamento si sposta al prossimo Consiglio regionale utile, che potrebbe essere già tra due settimane visto che si tratta di un provvedimento 'd'urgenza', anche se l'attenzione del comitato resta alta: “È una legge importante – ha spiegato invece Elio Riccarand – che rappresenta una svolta per il trasporto in Valle d'Aosta, anche se il comitato resterà vigile sul proseguo dei lavori consiliari”.

Archiviato in: Media valle , Politica
596
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche