Varie
Posta a giorni alterni, il provvedimento slitta a marzo
Aosta - La rivoluzione del nuovo modello di consegna voluto da Poste Italiane non avverrà febbraio come annunciato inizialmente ma a partire da marzo. I Comuni valdostani interessati sono 66 su 74.

Non sarà febbraio, come annunciato, ma sarà verosimilmente marzo il momento in cui anche in Valle d'Aosta si attuerà la consegna della posta a giorni alterni.

La conferma dello slittamento, sensibile ancora di qualche cambiamento, è di questi giorni, anche se manca ancora un passaggio definitivo: “La partenza dell'ultimo step – ha spiegato Vilma Gaillard, Cgil – doveva essere il 6 febbraio. Abbiamo avuto un incontro con l'azienda Poste Italiane che però non ha fornito ancora nessun dettaglio, ci rivedremo comunque a metà febbraio e ci sarà poi un tempo tecnico-operativo. Fermo restando che non cambi nulla nel quadro generale nazionale da noi, per la consegna della posta a giorni alterni, si parlerà a partire da metà marzo”.

In Valle d'Aosta i comuni nei quali la posta verrà consegnata a giorni alterni – seguendo le direttive fornite dall'Agcom – sono 66 su 74, e saranno esclusi Aosta, Châtillon, Charvensod, Pollein, Pont-Saint-Martin, Saint-Vincent, Verrès e Villeneuve che continueranno a ricevere la posta quotidianamente.

Archiviato in: Media valle , Brevi
36
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche