Sanità
Ospedale: in arrivo concorsi per 10 infermieri, 19 Oss e 10 assistenti amministrativi
Aosta - I concorsi avranno una riserva di posti fino al 50% per i precari dell'Azienda Usl. Previsti concorsi per 2 fisioterapisti, 2 logopedisti ma anche 2 educatori sanitari e 2 tecnici di laboratorio biometrico.

Dieci assistenti amministrativi, dieci infermieri ma anche diciannove operatori socio sanitari (Oss). Sono questi alcuni dei concorsi che l’Azienda Usl andrà a bandire da qui al 2018 in base al Piano attuativo locale approvato oggi dalla Giunta regionale. Tutte le procedure avranno una riserva di posti fino al 50% massimo per quanti da almeno tre anni, anche non continuativi, negli ultimi cinque anni, hanno prestato servizio presso l'azienda Usl con contratti a termine. 

Al primo gennaio 2016 su una pianta organica di 2339 l’Azienda Usl impiegava a tempo pieno e indeterminato 1821 persone, 101 sono gli assunti a tempo pieno e determinato, in attesa di concorso o in sostituzione di personale di ruolo  e 380 i posti vacanti. Il piano approvato oggi prevede in totale assunzioni per 225 operatori di cui 194 appartenenti al comparto e 31 medici.

Per il comparto i concorsi in programma riguardano: 2 tecnici sanitari di laboratorio biometrico, 2 logopedisti, 2 fisioterapisti, 1 ortottista, 2 neuropsicomotricisti, 2 assistenti sanitari, 2 dietisti, 2 educatori professionali, 10 infermieri (ai 51 già assunti con la graduatoria approvata nel maggio scorso, se ne aggiungeranno altri 17 nei prossimi mesi). Sul ruolo tecnico potrebbero essere riaperti i termini per il concorso da archivista mentre verranno messi in piedi concorsi per 2 posti di assistente tecnico da assegnare ai sistemi informativi sanitari e due per il servizio tecnico patrimoniale. Buone notizie anche per gli Oss, 19 i posti a concorso. Sei i posti di operatore tecnico specializzato di cui due per il Dera e quattro da assegnare all’Azienda Usl. Infine sul ruolo amministrativo sarà indetto un concorso per 10 posti da assistente amministrativo.

Per la dirigenza medica si tratta nella maggior parte dei casi di avvisi di mobilità da trasformare solo in un secondo tempo in procedure concorsuali in caso di assenze di domande. E’ il caso di un posto da dirigente medico delle analisi cliniche o ancora della medicina interna o di urologia. Il piano prevede invece l’indizione di un concorso per un medico da assegnare alla Gastroenterologia endoscopica, due medici per le cure palliative e hospice, due medici per la ginecologia, uno per dietologia e nutrizione clinica, uno per nefrologia e dialisi e due veterinari. 

Archiviato in: Politica
610
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche