Cronaca
Offrivano chalet inesistenti in affitto su Internet: denunciate tre persone
Courmayeur - I Carabinieri della stazione di Courmayeur hanno identificato tre persone, ritenute responsabili di due episodi di truffa risalenti allo scorso inverno. In un caso erano stati versati anticipatamente 400 euro, nell’altro 1.750.

Offrivano, pubblicizzandoli con dei post su alcuni siti, degli chalet in affitto per il periodo dello scorso Capodanno, a Courmayeur. Da chi si era fatto avanti, dimostrandosi interessato a quei prezzi vantaggiosi, si erano fatti accreditare anticipatamente le somme della locazione, ma una volta ai piedi del Monte Bianco, i potenziali turisti non avevano trovato traccia delle abitazioni in cui avrebbero dovuto aspettare il nuovo anno.

Scomparsi, ovviamente, anche gli autori delle inserzioni, che fino al momento di versare le cifre richieste erano reperibili telefonicamente. Ai malcapitati non è rimasto altro da fare che rivolgersi ai Carabinieri. Partendo da quella segnalazione, i militari della stazione di Courmayeur hanno identificato e denunciato per truffa tre persone: due donne residenti in Lombardia (D.E., 39 anni, e D.P.E., 32 anni) e un uomo che risiede in Toscana (D.L.G., 52 anni). Le prime, per gli uomini dell’Arma, si erano fatte bonificare 400 euro, mentre il secondo 1.750 euro.

Ai tre, i Carabinieri sono giunti incrociando le “tracce” telematiche legate ai post online, con le utenze telefoniche usate per i contatti con gli interessati agli chalet e le coordinate bancarie dei conti su cui sono stati effettuati i bonifici dalle vittime. Nessuno dei tre denunciati, stando agli approfondimenti dell’Arma, risulta avere precedenti specifici: dei “volti nuovi” della truffa.

Archiviato in: Alta valle , Cronaca
454
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche