Calcio
Marco Albarello nuovo delegato FIGC per la Valle d’Aosta
Aosta - Il campione olimpico prende il posto di Luigi Girasole, dopo il cambio al vertice in seno al Comitato Regionale. Tra le sfide, un campionato di serie D di calcio a 5 e il torneo “Riserve”

Un campione olimpico di sci di fondo per il calcio valdostano. Marco Albarello, 57 anni, medaglia d’oro in staffetta alle Olimpiadi di Lillehammer ’94, è il nuovo delegato valdostano del Comitato Regionale Piemonte-Valle d’Aosta della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Albarello prende il posto di Luigi Girasole – in carica dal 2007 – in seguito al cambio al vertice del Comitato Regionale, con l’insediamento del nuovo Presidente Christian Mossino.

“Non mi aspettavo questa carica”, spiega Albarello, “e ho molto da imparare. Ringrazio il mio predecessore Girasole, che si è reso molto disponibile”. Prima di ricoprire questa carica, il neodelegato è stato Presidente del Centro Giovani Marco Sanson, nonché Vicepresidente della neonata società Valdigne Mont Blanc calcio, nata dalla fusione proprio del Sanson con il Courmayeur: “Dopo 50 anni sono riuscito ad unificare le forze, 120 ragazzini con 30 ragazzi di 2° categoria. Fatto questo ho dovuto dimettermi dalla vicepresidenza per subentrare in questo nuovo incarico che spero vivamente, con l'aiuto di tutte le società e dei miei predecessori, di espletare al meglio, seguendo i dettami ed avendo orecchio attento alle esigenze e problematiche di tutti”.

Tante le sfide che lo aspettano, a cominciare dal calcio a 5. “Uno dei nostri obiettivi è la creazione di un campionato di calcio a 5 di serie D. Non è facile, perché in molti hanno una sorta di timore a costituirsi in Associazione Sportiva Dilettantistica e delle responsabilità che ne possono derivare. In realtà, un Presidente di ASD deve solo accertarsi che la società faccia le cose secondo il regolamento, per il resto il “cappello” della FIGC offre tutte le garanzie possibili, oltre ad un’assicurazione di responsabilità civile”. Da questo punto di vista, Albarello invita le squadre interessate a non avere di questi timori o, in alternativa, ad appoggiarsi ad ASD già costituite, che potrebbero offrire un sostegno. “I vantaggi sono tanti: la Federazione mette a disposizione, tra le altre cose, gli arbitri dell’AIA e un applicativo per risultati e classifiche, ma anche per il caricamento e la gestione in autonomia di tutte le pratiche legate all’iscrizione, come le visite mediche ed i tesseramenti”. Il campione valdostano traccia qualche dettaglio in più: i campionati inizierebbero a metà ottobre, a condizione di raggiungere – entro la fine di settembre – un minimo di 8 squadre.

Altra novità è il torneo “Riserve” del Settore Ricreativo della FIGC, dedicato alle società affiliate (Prima squadra e Juniores), che, con la formula del calcio a 7 o a 8, intende dare la possibilità alle squadre di far scendere in campo i giocatori meno utilizzati o di valutare la condizione di quelli che rientrano dagli infortuni, oltre a testare o visionare possibili nuovi acquisti.

Info:
Tel. 0165 40695 – email: comaosta@lnd.it

Archiviato in: Media valle , Sport
2311
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche