Cronaca
Maltrattamenti agli anziani, misura interdittiva per una Oss di una casa famiglia di La Salle
La Salle - Una misura cautelare interdittiva del divieto temporaneo di esercizio dell’attività professionale è scattata nei confronti di una Operatrice socio sanitaria di 57 anni di Sarre. I fatti presso la Casa Famiglia San Cassiano di La Salle fra il 2013 e il 201

Una misura cautelare interdittiva del divieto temporaneo di esercizio dell’attività professionale è scattata nei confronti di una Operatrice socio sanitaria di 57 anni di Sarre, R. A. S.. A eseguirla sono stati i Carabinieri della Stazione di Valpelline, con la collaborazione dei carabinieri del Nas di Aosta, su disposizione del Gip del Tribunale di Aosta. La donna, dipendente della cooperativa sociale Socialnis di Biella, è accusata di maltrattamenti in famiglia. Durante il servizio prestato presso la Casa Famiglia San Cassiano di La Salle fra il luglio 2013 e il giugno 2016, la 57enne avrebbe maltrattato ripetutamente le persone anziane ospiti, percuotendole,  strattonandole e omettendo di fornire loro la necessaria assistenza dovuta in base alle proprie necessità quotidiane.

L'indagine è scattata sulla base delle testimonianze raccolte dagli ospiti e dal personale della stessa struttura assistenziale "che hanno permesso di bloccare la condotta illecita dell’operatrice - scrivono in una nota i Carabinieri -  fornendo alla polizia giudiziaria una ricostruzione puntuale e analitica di svariati casi di maltrattamenti, che ha permesso all’autorità giudiziaria di emettere un provvedimento interdittivo che potesse scongiurare ulteriori conseguenze".

 

 

 

 

 

 

Archiviato in: Cronaca
527
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche