PUBBLIREDAZIONALE
Maison&loisir, la festa della casa ad Aosta da venerdì 20 a mercoledì 25 aprile
Aosta - 291 stand, 172 eventi, 5 serate di spettacolo per richiamare 35mila visitatori da Italia, Svizzera e Francia. L’organizzatore Diego Peraga: “Il Salone è diventato un appuntamento di rilievo nel Nord Ovest Italia”

Maison&loisir, il Salone dell’Abitare, si svolge ad Aosta da venerdì 20 a mercoledì 25 aprile, nell’Area Espace Aosta di via Lavoratori Vittime del Col du Mont 24, con ingresso e parcheggi gratuiti. Orari: venerdì e lunedì 14-22, sabato, domenica e martedì 10-22, mercoledì 10-20. Inaugurazione ufficiale venerdì 20 aprile alle ore 14.30. Tutte le info su www.maisonloisir.it.

La settima edizione di Maison&loisir conferma la formula a ingresso gratuito per celebrare la «festa della casa». Nel padiglione espositivo con 291 stand, il Salone dell’Abitare propone, infatti, 5 serate di spettacolo, 172 eventi, laboratori e conferenze tecniche, consulenze personalizzate, due aree speciali dedicate esclusivamente alle case di montagna e agli sposi, l’Arena del Gusto con la gastronomia valdostana e i sapori d’Italia tra le bancarelle regionali, le animazioni per i più piccoli e i cani San Bernardo, lo spazio dedicato al sociale e alla solidarietà, 18 incontri sul benessere.

«Il nostro obiettivo - sottolinea Diego Peraga, organizzatore della manifestazione - è coinvolgere il pubblico in un grande evento dedicato alla “casa”, ponendoci come un appuntamento di riferimento per il Nord Ovest Italia, con la capacità di richiamare pubblico da Francia e Svizzera, anche grazie alle convenzioni con il Traforo del Gran San Bernardo, Skyway Monte Bianco e il Forte di Bard, e ai forti investimenti in comunicazione oltre confine». L’edizione 2017 ha registrato 35mila visitatori, dei quali 6mila dall’estero.

La conferenza di apertura, venerdì 20 aprile, s’intitola «L’eros nell’Architettura», per riprendere il tema di questa edizione, «Un amore di casa», con la convinzione di interpretare gli spazi del vivere quotidiano in modo piacevole, appagante e intrigante. L’evento, organizzato da Inbar (Istituto Nazionale di Bioarchitettura), registra la presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi, per affrontare, in un una giornata di interventi di architetti, psicologi, sociologi e artisti temi come «eros e Architettura nell’arte e nel vivere armonico» e «eros e Architettura negli spazi urbani».

Tra gli incontri tecnici si segnalano il CasaClima Tour 2018, lunedì 23 aprile, con un focus su «costruire e riqualificare con criteri di sostenibilità energetica ed economica» e i convegni «Benessere urbano. Dialogo tra scienze per la rigenerazione urbana» (Ordine degli Architetti), «Il verde in città» (Ordine degli Agronomi), «Sicurezza nelle compravendite» (Consiglio notarile di Aosta), «Il negozio di moda» (Confcommercio), «Nuovi sistemi informativi territoriali della Regione Autonoma Valle d’Aosta» (Regione valle d’Aosta), «Incentivi per riqualificazione delle strutture alberghiere» (Adava, associazione albergatori Valle d’Aosta), «Riscaldamento residenziale a legna e pellet» (Legambiente).

Il percorso espositivo attraversa sette settori (arredamenti e complementi d’arredo, benessere e tempo libero, rivestimenti e ambientazioni, edilizia e costruzioni, impiantistica ed efficienza energetica, verde e arredo esterno, progettazione e consulenze dirette) e tre aree tematiche: The Sign, lo spazio dedicato al design con le proposte dei nuovi talenti e la mostra «creAttivi» con le opere di Claudio Bitetti, Flavio Lanese, Chicco Margaroli, Marco Marzini e Davide Pascale; «Architettura e arredo di montagna» con soluzioni architettoniche mirate, tecniche costruttive e sistemi di efficienza energetica; «Anteprima Sposi» con abiti, accessori e servizi per il matrimonio, presentati negli stand e nella sfilata «Un amore di sposi».

Nell’area delle consulenze personalizzate gratuite esperti e professionisti incontrano il pubblico per approfondire argomenti come efficienza energetica, barriere architettoniche, interior design, pratiche burocratiche, fiscalità. Nei laboratori s’impara a ridipingere i mobili, lavorare la creta con la «tecnica del colombino» e, per i più piccoli, a costruire burattini con materiale riciclato. Lo spazio sociale ospita «progettoaniké», iniziativa di cooperazione in Burkina Faso, Croce Rossa Italiana, Fondazione Sistema Ollignan impegnata nel sostegno dei diversamente abili, Cooperativa Mont Fallère per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, Csen  (Comitato sportivo educativo nazionale), Libera, la «Libreria del Gabbiano Zolla» per aiutare Jonathan Cariati, giovane sociologo colpito improvvisamente da arresto cardiaco e caduto in stato vegetativo. Le conferenze sul benessere trattano omeopatia, ginnastica per la mente, alimentazione, salute cellulare, agopuntura, sessualità, psicologia, yoga. Tra le altre iniziative: il «Giardino dell’Eden», luogo segreto e meraviglioso a ingresso Salone, il raduno di auto storiche, il seminario sulla comunicazione relazionale di Claudio Calì, il concorso per gli studenti delle scuole superiori «ÈCOLE&LOISIR - Quando l’arte incontra l’amore», il «Fashion Show» organizzato da Confcommercio Valle d’Aosta, i concorsi «Un amore di stand» e «Maison&loisir in foto».

Il cartellone degli spettacoli prevede il concerto di Tamtando e la «Kermesse della Risata» (da sabato 21 a lunedì 23) con Bella Domanda, Quartetto C’era, Mauro Villata, Davide Paniate, Alessandro Betti e Gianni Cinelli; completano il programma i concerti degli Orage e la Brigade (il 24 aprile), la Pole Dance di Simona Spataro, il Coro Giovanile Nota Collettiva, la Taxi Orchestra, l’Orchestra Suzuki, il pianista e compositore David Cerquetti.

Maison&loisir è una manifestazione organizzata da Projexpo, società di  specializzata nell’organizzazione di eventi, dall’allestimento fieristico alla comunicazione, con sedi ad Aosta e Borgo San Dalmazzo (Cuneo).

Archiviato in: Pubbliredazionali
2419
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche