Calcio
L’Aygreville sfiora l’impresa, netta vittoria per il PDHA
Gressan - Nella tredicesima giornata del campionato di Eccellenza, i rossoneri imbrigliano la capolista Trino, costretta all’1-1 con gol di Mazzocchi e Dayné. Orange vittoriosi contro il San Maurizio con la doppietta di Lorenzoni e la rete di Jeantet

Aygreville-LG Trino 1-1
Grande prestazione dell’Aygreville, che sul sintetico di Gressan sfiora l’impresa contro la capolista Trino costringendola al pareggio. I piemontesi allenati da Cretaz, che dal PDHA si è portato Bonel, Fiore, Montari, ringraziano l’ex Charvensod Dayné che trova il gol del pari ad una manciata di minuti dalla fine.

L’Aygreville parte senza timori reverenziali e fa il gioco, sfruttando trame offensive più rapide e precise delle partite precedenti ed una maggiore attenzione in difesa e negli anticipi. Il primo tiro in porta è dei valdostani con Turato dopo due minuti, ma è centrale. I rossoneri vanno in vantaggio al 12’ con Mazzocchi, che sfrutta il lancio al limite dell’area di Baldi per anticipare Bonel e battere Pomat. Il Trino prova a farsi vedere con un’incursione di Dayné al 20’, ma non impensierisce Gini. Sulla ripartenza ottima azione di Turato che si porta dietro un paio di avversari e smarca Baldi da dentro l’area; sembra fatta, ma il tiro del numero 10 è forte ma troppo centrale. Proteste valdostane all’indirizzo dell’arbitro che non sanziona con il sacrosanto cartellino giallo un intervento volontario di mani da terra di Lopes, importante fulcro del centrocampo celeste, che gli sarebbe costato l’espulsione per doppia ammonizione. Al 40’ è ancora Dayné a rendersi pericoloso, divorando un’occasione da buona posizione, poi in chiusura di primo tempo Baldi tenta prima con un diagonale debole e poi, al 45’, con una punizione insidiosa che rimbalza davanti a Pomat, abile a mettere in angolo. Si chiude un ottimo primo tempo per i padroni di casa, aggressivi su tutti i palloni e meritatamente in vantaggio.

Nella ripresa cambia la musica, ed il Trino esce dagli spogliatoi più agguerrito e di fatto costringendo l’Aygreville nella propria trequarti. All’11’ Gini è decisivo sulla girata a colpo sicuro di De Lorentiis dal dischetto. Gli ospiti aumentano la presenza nell’area di rigore, non riuscendo però mai a trovare i varchi giusti per concludere. Furfori, come sempre autore di una grande prestazione, alleggerisce al 20’ con un tiro da fuori centrale, mentre poco dopo Montari di testa non impensierisce Gini sugli sviluppi di una punizione. L’Aygreville ritrova coraggio ed esce dal forcing avversario, tornando a giocare palloni a centrocampo. Al 25’ Pomat compie un autentico miracolo, andando a togliere dall’incrocio dei pali a mano aperta una punizione calciata ottimamente da Baldi. Nel momento migliore dell’Aygreville arriva il gol del pareggio, dovuto ad una disattenzione della squadra di Rizzo, tutta riversata in avanti su un calcio d’angolo nonostante il vantaggio. Sulla ripartenza, al 31’ Dayné trova il gol con un tiro secco dal limite dell’area imprendibile per Gini.Cinque minuti dopo Esposito accarezza la parte alta della traversa su un calcio di punizione, mentre Turato al 41’ parte da solo da centrocampo, ma la sua conclusione è debole. Il pubblico resta in apnea negli ultimi minuti, soprattutto nel recupero quando il Trino insacca il gol del vantaggio, giustamente annullato dall’arbitro per una carica sul portiere. Finisce con un pareggio sostanzialmente giusto, anche se l’ingenuità sul gol del pareggio lascia all’Aygreville un po’ di amaro in bocca.

Domenica prossima 26 novembre trasferta in casa della Romentinese&Cerano.

Formazioni:
AYGREVILLE: Gini, Marchesano, Risso, Pramotton, Monetta, Rega, Cunéaz (46’ Mazzei), Furfori, Turato, Baldi, Mazzocchi. A disp: Casale Brunet, Milani, Mongino A., Carpentieri, Thomain, Scalise. All. Rizzo
LG TRINO: Pomat, Bonel, Ajaraam O. (51’ Bonura), Lopes, Fiore, Capelli, Esposito, Montari, De Lorentiis, Dayné, Bertola. A disp: Gaggiano, Cappadona, Cocchi, Bellingheri, Soster, Ajaraam M. All. Cretaz

Pont Donnaz Hône Arnad-San Maurizio Canavese 3-0
Netta vittoria per il PDHA, che liquida il San Maurizio Canavese con un netto 3-0. Brando cerca di dare una scossa mandando in campo alcuni giocatori meno utilizzati durante l’anno, e viene ripagato dall’impegno e dalla grinta messa su ogni pallone da parte dei suoi giocatori, in particolare Lorenzoni e Coulibaly. Partita dominata dagli orange, che trovano il vantaggio subito al 2’ con Jeantet. Lorenzoni con una doppietta al 14’ ed al 46’ chiude l’incontro già in avvio di ripresa. Domenica prossima il PDHA con tanti assenti (Affinito, Prola, Bonato, Borettaz) andrà a fare visita al Lucento, squadra nella zona bassa della classifica ma rafforzatasi con l’acquisto di alcuni giocatori svincolati e reduce da un buon periodo.
Formazione:
PDHA: Sinani, Scala, Vitale (75’ Favre), Amato, Bonato, Franco, Bettini (69’ Amoruso), Campanaro (80’ Borettaz), Lorenzoni (80’ Lapadula), Coulibaly (69’ Morelli), Jeantet. A disp Lupu, Schinetti. All. Brando
SAN MAURIZIO CANAVESE: Capello, Talloru, Machetta, Alestra, Bussi, Corona (63’ Barbati), Torre B., Torre C., Trentinella (80’ Lauria), Di Benedetto, Cigna (21’ Trapella). A disp: Gega, Gilardi, Minichello, Lombardo. All. Di Muro

Classifica: LG Trino 27 punti; Alicese 26 punti; Stresa, Baveno 24 punti; La Biellese 21 punti; Romentinese&Cerano, Pont Donnaz Hône Arnad, Pro Settimo 19 punti; Orizzonti United 18 punti; Aygreville, Juve Domo 17 punti; Verbania 16 punti; Arona 15 punti; BorgoVercelli 14 punti; San Maurizio Canavese, Lucento 12 punti; Pavarolo 11 punti; Piedimulera 2 punti.

Archiviato in: Media valle , Sport
1363
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche