GIOIE E MOTORI
La nuova Gran Turismo, la Maserati del terzo millennio
Aosta - Maserati propone una nuova versione, declinata in Sport e MC, acronimo di Maserati Corse: le novità non sono moltissime ma per la loro qualità e incidenza non si può parlare soltanto di un restyling.

Qualche tempo fa, diciamo intorno al cavallo del millennio, parlando della gamma Maserati qualcuno storceva il naso, riferendosi ad una linea un po' démodée, rimasta al palo e indifferente ai cambiamenti del gusto del pubblico. Poi, altri divennero critici, liquidando la produzione come le parenti povere della Ferrari, nell'ambito della famiglia Fiat.

Ebbene, Maserati, onusta di storia – basti pensare all'origine della sua leggenda e ai suoi fondatori, Alfieri e fratelli – è tornata, negli ultimi dieci anni, prepotentemente alla ribalta, incontrando i gusti del suo pubblico di elezione, generalmente tradizionalista ma attento alle evoluzioni dell'automotive, e attirando un'altra fetta di clientela.

I numeri parlano chiaro: le 6.200 unità prodotte nel 2012 sono ora divenute, nel 2016, 42.000. La ricetta di questo fortunato rinascimento sta proprio nel non rinnegare gli stilemi classici del marchio, anzi valorizzandoli, con una loro rivisitazione, alla luce dei trend del terzo millennio.

La GranTurismo nasce nel 2007, nel ricordo e nella celebrazione del mito del 1947, la A6 1500. Oggi, Maserati ne offre una nuova versione, declinata in Sport e MC, acronimo di Maserati Corse: le novità non sono moltissime ma per la loro qualità e incidenza non si può parlare soltanto di un restyling. Maserati è una Casa che non può che produrre modelli alto di gamma. Chi se la può permettere pretende design, prestazioni, tradizione, confort. Non è facile, evidentemente, rispettare standard elevati relativamente a tutti questi aspetti, portarli a sintesi nella ricerca di un equilibrio sofisticato. Missione compiuta, possiamo dire.

Il design è autenticamente figlio del Tridente, il family feeling è un concetto addirittura riduttivo, ma ecco alcuni elementi che lo rinnovano, con soluzioni decisamente attuali e riuscite. Il frontale è inconfondibile, ma la figura esagonale viene ingrandita e assume il profilo del "muso di squalo", aggressivo e cattivo. Il look è assolutamente piacevole ma la novità non costituisce una soluzione solamente estetica, per sorprendere gli ammiratori: è anche una trovata tecnica, per ottimizzare i flussi.

I fari a LED bixeno presentano la chicca della scritta Maserati in bassorilievo. Tocco racing, il diffusore posteriore centrale, che si differenzia, raffinato o corsaiolo, per le due versioni Sport e MC. Un look complessivo da super sportiva, insomma, sinuosa e muscolosa, la Maserati del terzo millennio. La filosofia è quella che ha già generato il SUV Levante, eleganza, confort e prestazioni: in due parole, lusso e tecnologia. Il motore è l'otto cilindri da 4700 cc. che sprigiona 460 cavalli, per un piacere di guida decisamente appagante, grazie anche alla previsione di più modalità di guida. L'infotainment è gestito attraverso uno schermo da 8"4, in linea con la qualità complessiva del modello. Sorella della "GranTurismo" è la "GranCabrio", la versione scoperta. Prezzi a partire da euro 130.403.

Archiviato in: Gioie e Motori
2106
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche