INFANZIA
La Fondazione comunitaria rilancia in Valle il progetto "Nati per leggere"
Aosta - Si farà carico di sostenere l'80% per cento dei costi sul 2016. Per il 2017 previsto il coinvolgimento della Compagnia di San Paolo. A Natale al via una raccolta fondi aperta a tutti.

Nati per leggere” sarà portato avanti in Valle d’Aosta anche nel triennio 2016/2018. A rendere possibile il proseguo di questa iniziativa è la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta che ha deciso di sostenere anche nel 2016 l’iniziativa con un finanziamento diretto e con il lancio di una raccolta fondi aperta a enti e soggetti privati utile a coprire le spese.

“Nati per Leggere” è un progetto, attivo in tutta Italia già dal 1999, che punta sulla lettura ad alta voce ai bimbi in età prescolare, strumento molto utile ad ampliare le potenzialità di apprendimento e di promozione della salute. E’ promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Azienda U.S.L. Valle d’Aosta e dal Sistema Bibliotecario Valdostano in collaborazione con l’Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali e dell’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

È realizzato grazie alla disponibilità gratuita di pediatri, esperti di pedagogia e biblioteche che lavorano per diffonderlo e, in particolare, per fornire le competenze necessarie ai genitori sulla lettura con i bambini. In Valle d’Aosta, a differenza di quanto avviene nel resto d’Italia, il progetto prevede la distribuzione gratuita di due libri per tutti i bambini nati sul territorio regionale.

Dopo un parziale finanziamento accordato nel 2015, la Fondazione comunitaria ha scelto di sostenere il progetto anche nel 2016, coprendo l’80% dei costi, e di contribuire al coinvolgimento della Compagnia di San Paolo, che per il 2017 che si farà carico del 65% dei costi. L’iniziativa potrà quindi contare su un sostegno diretto della Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta e della Compagnia di San Paolo. L'amministrazione pubblica, con i due assessorati Sanità e Istruzione e cultura, ha annunciato nell'incontro di oggi di presentazione alla stampa che delibereranno un sostegno di 4mila euro. La restante quota delle risorse mancanti saranno al centro di una raccolta fondi. Obiettivo: 7mila euro da raccogliere tra gli enti pubblici e privati, i soggetti e i cittadini valdostani che per Natale vorranno “regalare storie da leggere” ai bambini.

La raccolta fondi sarà lanciata in concomitanza con la Settimana nazionale “Nati per leggere”, che si svolge in tutta Italia dal 13 al 20 novembre, istituita per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini, in occasione della Giornata Internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del 20 novembre.
Durante la Settimana Nazionale Nati per Leggere anche in Valle d’Aosta le biblioteche, i nidi, le scuole dell'infanzia si popoleranno delle voci dei lettori volontari e delle pagine dei libri, affinché questo diritto sia garantito in primo luogo tra le mura domestiche e a scuola saranno organizzati momenti di letture e condivisione con i bambini e le famiglie.

 

 

Archiviato in: Media valle , Società
197
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche