Cronaca
Incidente mortale ad Arvier, velocità e condizioni del fondo stradale al vaglio dei Carabinieri
Aosta - Diego Bonvento, 38enne di Morgex, è stato sbalzato fuori dall’Alfa che conduceva, nel violento scontro di ieri sera, giovedì 15 febbraio, non lontano dal bivio per Mécosse di Arvier. Le due donne sull'altra auto, 42 e 15 anni, di Milano, lievemente ferite

E’ apparsa critica da subito, agli occhi dei soccorritori accorsi, la scena dell’incidente stradale verificatosi nella prima serata di ieri, giovedì 15 febbraio, sulla strada statale 26. Nel tratto sostanzialmente rettilineo, corrispondente al chilometro 114, nei pressi del bivio per Mécosse di Arvier e della galleria che inizia poco distante, le due auto erano ad una cinquantina di metri l’una dall’altra, segno di un impatto decisamente violento.

Tecnicamente, è classificato come uno scontro frontale. Nei fatti, l’Alfa Romeo 147 guidata dal 38enne che ha perso la vita, Diego Bonvento di Morgex, e la Volkswagen Passat su cui viaggiavano due donne di Milano, 42 e 15 anni, sono entrate in collisione soprattutto sulla parte anteriore delle rispettive fiancate, lato conducente. La station wagon ha finito la sua corsa con il muso fuori strada, mentre l’altra vettura si è fermata poco distante da un muretto che delimita la carreggiata.

Nel violento urto, il finestrino e parte della portiera dell’Alfa sono andate distrutte, creando lo spazio attraverso il quale Bonvento, dipendente delle Funivie del Piccolo San Bernardo, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo, finendo sull’asfalto. Gli uomini del 118, intervenuti con ambulanze ed auto medica, assieme ai Vigili del fuoco, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Le due donne, invece, sono state trasportate al Pronto soccorso del “Parini”: la 42enne è stata dimessa nella notte, mentre la ragazza è ricoverata nel reparto di Chirurgia d’urgenza, con una policontusione giudicata guaribile in dieci giorni.

Sull’accaduto sono al lavoro i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della stazione di Saint-Pierre, anche loro sul posto per i rilievi del sinistro, che ha causato la chiusura temporanea della Statale, con il formarsi di code. Da una prima ricostruzione, Bonvento avrebbe perso improvvisamente il controllo della sua auto, finendo contro la Passat. Le condizioni del fondo stradale, unite alla velocità, sono alcune delle variabili sotto la lente d'ingrandimento dei militari. Non si esclude, tra le ipotesi al vaglio, che l'Alfa possa aver smarrito aderenza attraversando una chiazza nevosa: la carreggiata appariva sgombera dalla neve caduta in mattinata, ma potrebbe averla persa un altro mezzo.

Archiviato in: Media valle , Cronaca
4213
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche