Varie
In edicola da oggi il Messager Valdôtain 2018
Aosta - Ad accompagnare il Messager, in vendita al prezzo di 18 euro, sono il calendario da appendere, corredato dalle consuete informazioni astrologiche e meteorologiche, illustrato da singolari vedute della Valle, riprese a bordo di una mongolfiera e l'agenda.

E' in edicola da oggi, giovedì 7 dicembre, l'edizione 107 del Messager Valdôtain.
Fondato da un gruppo di seminaristi nel 1911, l'almanacco ripercorre la cronaca, gli eventi e le notizie, aggiornate al momento della stampa che, in ambito locale e non solo, hanno contrassegnato l’anno che si chiude.

"Un appuntamento che fa parte dell'identità valdostana" ha ricordato durante la conferenza stampa di presentazione il Presidente della Regione, Laurent Viérin. "Un appuntamento atteso dai valdostani" ha aggiunto Andrea Rosset, Presidente del Consiglio regionale "Sfogliando il Messager si trova tutto il microcosmo valdostano".

Ad accompagnare il Messager, in vendita al prezzo di 18 euro, sono il calendario da appendere, corredato dalle consuete informazioni astrologiche e meteorologiche, illustrato da singolari vedute della Valle, riprese a bordo di una mongolfiera e l'agenda 2018. 

A presentazione l'edizione 107 è stato il coordinatore editoriale Luigi Calderola. Fra i tanti anniversari sono ricordati i 50 anni di attività di tre prestigiose associazioni culturali, l’Association de Préhistoire et d’Archéologie, l’Association Augusta e il Centre d’Études francoprovençales; i 60 anni del Gruppo folkloristico di Gressoney, fortemente impegnato nel mantenere vivi i tratti della cultura walser; e i 70 anni di attività, a difesa del territorio, del Corpo di Sorveglianza del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Pagine di souvenir sono dedicate a personalità di spicco nella vita valdostana degli ultimi decenni: Mons. Ovidio Lari, vescovo per 26 anni della Diocesi di Aosta, e il dott. Umberto Parini, indimenticato numero uno della chirurgia valdostana, mancati entrambi dieci anni or sono; e ancora, il ricordo del prof. Robert Berton, di cui nel 2018 ricorreranno i 20 anni dalla scomparsa, instancabile difensore del patrimonio artistico, culturale e etnografico valdostano.

Guardando ancora al 2018, un evento che sarà di richiamo internazionale, i cent’anni dalla conclusione della Grande Guerra, che qui trova riscontro in due contributi: le cronistorie e le testimonianze documentarie relative ai battaglioni valdostani e piemontesi del 4° Reggimento alpini, raccolte dal generale Carlo Rossi, riunite in un’opera curata da Gianfranco Jalongo, e il recente ritrovamento dell’archivio fotografico del valdostano Vittorio Chincheré, sergente di fureria nel Friuli orientale, che conserva un eccezionale reportage su momenti di vita quotidiana nelle retrovie del fronte di guerra.

Fra i numerosi altri contributi, alcune pagine sono dedicate all’industrializzazione del fondovalle valdostano all’inizio del ‘900, attività che hanno segnato una tappa importante dell’economia regionale.

La storia valdostana, sempre presente, trova spazio con l’ampio inserto storico-artistico dedicato alla parrocchia di Arvier e al suo territorio; con l’abituale rassegna delle notizie riportate un secolo fa dai giornali locali; e con la prima parte di una sintetica trattazione, che proseguirà “a puntate”, della Valle d’Aosta e l’ascesa dei Savoia, da Umberto Biancamano a Vittorio Emanuele II, un utile supporto per studenti e ricercatori.

Non mancano naturalmente, come ogni anno, le pagine che il Messager riserva alle cronache sportive, ai giochi popolari, all’umorismo, alla poesia, alla narrativa e altro.

Archiviato in: Società
676
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche