Cultura
Il Vice Questore Rocco Schiavone torna ad Aosta, ma in una mostra fotografica
Aosta - È stato approvato oggi dalla giunta il programma espositivo regionale 2017, un percorso tra Ottocento e Novecento attraverso le peculiarità del territorio valdostano. Tra le mostre gli scatti di Daniele Mantione fatti durante le riprese della fiction Rai.

La giunta regionale ha approvato oggi il programma espositivo 2017, per un'offerta culturale che spazia dalla fotografia alla pittura, sul crinale tra Ottocento e Novecento, con approfondimenti a carattere storico e documentaristico, puntando a valorizzare anche gli artisti locali e le peculiarità del territorio valdostano.

E legata alla Valle spicca anche la mostra fotografica sul Vice Questore Rocco Schiavone, di Daniele Mantione, che presenta una selezion di scatti di scena della serie televisiva realizzata in regione dalla Rai.

 

Le mostre in calendario nel 2017:


Chiesa di San Lorenzo
Mostra Da Châtillon al Cervino nelle cartoline d’epoca, 1881-1929 dal 27 gennaio dal 26 febbraio 2017. L’esposizione propone una serie di pannelli che riproducono oltre 200 cartoline di fine Ottocento e inizio Novecento, della collezione di Mauro Maquignaz, che documentano il percorso dei viaggiatori, degli alpinisti e delle guide che dalla stazione ferroviaria di Châtillon risalivano la vallata della Valtournenche, per giungere alla conca del Breuil e ai piedi del Cervino.

Nella sede di San Lorenzo verranno poi proposte al pubblico due mostre che valorizzano la creatività in Valle d’Aosta, attraverso un dialogo tra uno scultore del legno e un fotografo di montagna.
Mostra Dorino Ouvrier e Gianni Masi dal 5 maggio al 10 settembre 2017.
Mostra Davide Camisasca e Marco Joly dal 27 ottobre 2017 al 25 febbraio 2018.


Hôtel des États
Mostra fotografica Il Vice Questore Rocco Schiavone di Daniele Mantione dal 10 febbraio al 12 marzo 2017.
Mostra Architetti dell’Arco Alpino dal 17 marzo al 25 aprile 2017: la mostra curata dall’Ordine degli Architetti della Valle d’Aosta presenta progetti che mettono in evidenza le peculiarità regionali all’interno del territorio alpino.

Autoritratti al Museo di Miriam Colognesi dal 12 maggio al 24 settembre 2017: la mostra presenta il risultato di alcuni workshop realizzati dall’artista in diverse sedi museali e mostre temporanee del Piemonte e della Valle d’Aosta, che creano un dialogo tra le opere d’arte e i visitatori.

Mostra in collaborazione con il Brel sul pane nero dal 13 ottobre al 19 novembre 2017: la mostra prosegue la collaborazione col Brel per la realizzazione di una mostra tematica dedicata alla panificazione tradizionale, con una selezione di opere d’arte, fotografie e sculture sul tema.

Mostra in collaborazione con Archivio storico regionale dal 24 novembre 2017 al 4 febbraio 2018: la mostra intende promuovere la fruizione e valorizzazione presso il pubblico del patrimonio archivistico della Valle d’Aosta.


Tutte le mostre sopracitate sono ad ingresso gratuito.


Museo archeologico regionale
Giovanni Segantini e i pittori della montagna
 (ingresso a pagamento) dal 7 aprile al 24 settembre 2017: la mostra intende proporre un selezionato percorso fra le opere dei maestri italiani che, fra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, hanno rappresentato la montagna.

Mostra di valorizzazione dei beni culturali in Valle d’Aosta (ingresso gratuito integrato con il biglietto dei siti archeologici) dal 6 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018.

 

Centro Saint-Bénin
Mostra Edward Burtynsky. L’uomo e la terra (ingresso a pagamento) dal 28 aprile al 1° ottobre 2017: la mostra presenta una selezione di suggestive immagini a colori del fotografo canadese, che documentano la complessa relazione tra l’uomo e la natura.

Mostra Ugo Nespolo. Arte, Cinema, Teatro (ingresso a pagamento) dal 20 ottobre 2017 all’8 aprile 2018: la mostra presenta oltre 50 opere tra dipinti, sculture, installazioni, oggetti di design di uno dei più significativi esponenti della ricerca artistica italiana del dopoguerra.

 

Area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans
Marina Torchio. Primitivo femmineo
 (ingresso gratuito integrato con il biglietto del sito) dal 26 maggio 2017 al 4 febbraio 2018. La mostra propone un dialogo tra il sito archeologico una serie di opere scultoree contemporanee realizzate dall’artista valdostana.

 

641
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche