Podismo
Il Trofeo Settetorri al traguardo delle 30 candeline
La staffetta si svolgerà domenica 23 ottobre e toccherà le sette torri lungo le mura romane. L'Assessore Marzi: "E' una manifestazione che trasforma la città in una palestra a cielo aperto e fa vivere il nostro territorio in maniera differente"

È stata presentata alla stampa oggi, mercoledì 12 ottobre, l’edizione 2016 del Trofeo Settetorri, staffetta podistica che quest’anno raggiunge il prestigioso traguardo delle trenta candeline. La gara, che si svolgerà domenica 23 ottobre, è organizzata dal Comune di Aosta in collaborazione con la Federazione Italiana Atletica Leggera, il Circolo Sportivo Dilettantistico Fiamme Gialle Aosta e l'Associazione Valdostana Martze a Pià.

La gara è una staffetta 3x4km (sia maschile che femminile) che si sviluppa nelle vie del centro storico di Aosta, andando a toccare appunto le sette torri attorno alle mura romane: Tour du Pailleron, Torre Plouve, Tour Fromage, Torre dei Balivi, Tourneuve, Torre del Lebbroso e Torre di Bramafam. È previsto anche un percorso per i più giovani (dagli 8 ai 15 anni) di 500 metri.

Carlo Marzi, Assessore alle Finanze, al Patrimonio e allo Sport, esprime il proprio entusiasmo per questa manifestazione: “Una gara che arriva alla trentesima edizione dimostra da sola la propria importanza. Non si tratta solo della sua storia, ma anche della capacità di questa manifestazione di far vivere il territorio urbano in maniera differente, utilizzando lo sport come collante per godere della nostra città e trasformarla in una “palestra a cielo aperto”: siamo la seconda città al mondo per reperti romani, ed una gara podistica che si sviluppa proprio lungo le cinta murarie è sicuramente un valore aggiunto. Per questo motivo, il Trofeo Settetorri è una delle tre manifestazioni del 2016 – insieme al Trofeo Città di Aosta di calcio a 5 e al Trofeo Fosson – su cui il Comune è intervenuto anche con un contributo economico. Non bisogna dimenticare che, anche quando non vengono spesi soldi, l’investimento che viene fatto a livello organizzativo in tutte le manifestazioni che patrociniamo è sempre dispendioso”. L’ammontare del contributo è di 6500 € oltre, appunto, a tutto l’apparato organizzativo ed alle altre risorse messe a disposizione. “Viste le ristrettezze economiche in cui versiamo, è ovvio che vadano fatte delle scelte precise sulle manifestazioni sportive da finanziare e patrocinare. Il nostro criterio è basato sulla possibilità di valorizzare il territorio comunale, di farlo vivere in maniera diversa attraverso lo sport”.

Domenico Quattrone, Presidente dell’Associazione Valdostana Martze a Pià, sottolinea come, senza il contributo – organizzativo ed economico – del Comune di Aosta, la gara non potrebbe andare avanti. “Il Settetorri è una gara nazionale, con molte società che vengono da fuori Valle, perché è una manifestazione che piace: è molto seguita, e lungo il percorso c’è sempre molta gente che anima e incita i corridori. Nel 2015 abbiamo avuto un grande incremento dei partecipanti giovani: 48 staffette erano di adulti, di cui 10 femminili, e ben 56 di giovani. Moltiplicando il tutto per i 3 partecipanti ad ogni staffetta, si raggiungono numeri molto importanti”. Con questa gara si conclude la stagione podistica valdostana, e Quattrone dà appuntamento a sabato 12 novembre alle ore 18 presso la Sala Conferenze di Gressan, per la premiazione di atleti e società valdostane impegnate quest’anno.

Si tratta, per l’assessore Marzi, della prima uscita ufficiale dopo l’investitura di Aosta a Città Europea dello Sport per il 2017: “Quattrone ci ha portato bene, devo dire… A parte gli scherzi, si tratta per noi di una grande certificazione per tutto quello che è stato fatto. La delegazione è stata colpita molto favorevolmente dai nostri impianti sportivi e dalla partecipazione della città. Non bisogna dimenticare che la Valle d’Aosta è la regione d’Italia con il più alto rapporto tra residenti e tesserati. Il riconoscimento è anche uno stimolo per il futuro e per creare relazioni”. A proposito di futuro, per il Settetorri si guarda già al 2017: “Abbiamo già iniziato a parlare dell’anno prossimo con Quattrone. Certo, ci piacerebbe continuare come quest’anno, ma finché non ci sono i numeri dei bilanci regionale e comunale è troppo presto”.

Questo il percorso della gara, che ogni partecipante della staffetta dovrà completare: Piazza Chanoux (partenza), Avenue du Conseil des Commis, Via Matteotti, Via Cerlogne, Via Torino, Via Garibaldi, Via Sant’Anselmo, Via Antica Zecca (Hôtel des Monnaies), Via Rey, Via De Maistre, Piazza Chanoux, Via Hôtel des Etats, Via De Sales, Piazza Giovanni XXIII, Via De Sales, Via Croce di Città, Piazza Roncas, Via Tourneuve, Via Monte Solarolo, Via Aubert, Via Torre del Lebbroso, Via Stévenin, Via Bramafan, Via Festaz, Via Gramsci, Via De Tillier, Piazza Chanoux (arrivo).

Archiviato in: Media valle , Sport
587
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche