Pubbliredazionale
I sapori della Toscana e della Valle d’Aosta per il Natale e Capodanno al “Petit Bijou”
Saint-Vincent - Per il Pranzo di Natale ed il Cenone di Capodanno il ristorante di Saint-Vincent ha pensato due deliziosi menù da gustare nella centralissima Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, ammirando un paesaggio stupendo in un ambiente caldo ed accogliente

Natale è alle porte, e con esso Capodanno. Queste due festività ripropongono una delle nostri tradizioni più forti e più sentite, ossia il passare questi momenti insieme ai propri famigliari od ai propri amici. E quale occasione migliore del sedersi tutti insieme a tavola per il Pranzo di Natale o per il Cenone di Capodanno?

Per questi due straordinari momenti di convivialità, il ristorante “Petit Bijou” di Saint-Vincent ha pensato due luculliani e deliziosi menù da gustare nella centralissima Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, ammirando un paesaggio stupendo all’interno di un ambiente caldo ed accogliente, di assoluto relax. La cucina fatta in casa del “Petit Bijou” si contraddistingue per la sua capacità di proporre un gustoso connubio di sapori tra piatti toscani ed i piatti della tradizione valdostana rivisitati.

Queste due cucine si sposano anche nel menù proposto per il Pranzo di Natale. Si comincia con una tartare di pere con noci e Bleu d’Aoste, chips di polenta con baccalà mantecato ed insalata di farro all’ortolana. Si prosegue con i cannelloni ricotta e spinaci al ragù e le pappardelle alla lepre. Dopo essersi leccati i baffi, è la volta dei secondi: filetto di maiale alle castagne con spinaci stufati nelle mele e tagliata di manzo ai porcini con patate arrosto. Lo spiedino di frutta al cioccolato e la mousse di castagne su crema di loto concludono il pranzo.

La sera del 31 dicembre va in scena un altro menù imperdibile per il Cenone di Fine Anno. Gli antipasti sono composti da baccalà su lenticchie nere e caviale, sformato di cavolo viola con fonduta alla curcuma e tartare di manzo con noci e riduzione di melograno, poi arriva il piatto forte, gli stuzzicanti e saporiti primi e secondi. Dopo le tagliatelle ai funghi porcini, lardo croccante e pecorino al tartufo, il raviolone ai carciofi con salsa allo zafferano e semi di papavero e le lasagne all’ortolana, dovrete far spazio alle carni: medaglioni di vitello con lardo in crosta di nocciole con patate arrosto e cervo brasato al Porto e semi di coriandolo con dadolata di verdure. C’è anche un’alternativa per i vegetariani, composta da un gateau di patate ai funghi porcini su crema di prezzemolo. A mezzanotte in alto i calici per il brindisi con lo spumante servito con la renette e la sacher al lampone.

Potrete scoprire la cucina del ristorante “Petit Bijou” anche durante gli altri giorni dell’anno, ed assaporare i suoi piatti da abbinare con uno dei tanti vini proposti à la carte.

Per informazioni e prenotazioni:
Ristorante “Petit Bijou”
Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto 3, Saint-Vincent (AO)
Telefono: 334 9388467
Email: ristorantepetitbijou@gmail.com
Visita il sito Internet
Visita la pagina Facebook
Scopri il Petit Bijou su TripAdvisor

Archiviato in: Media valle , Pubbliredazionali
1876
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche