Consiglio Valle
I nuovi criteri di insediamento delle imprese in località Autoporto sbarcano in Consiglio Valle
Aosta - La proposta di delibera, che verrà discussa durante la sessione di mercoledì 21 e giovedì 22 settembre, recepisce la richiesta della società Autoporto per coprire la "crescente e diversificata tipologia di imprenditori" che fanno richiesta degli spazi.

È stato approvato questo pomeriggio a maggioranza in Quarta Commissione regionale, con l'astensione del gruppo Alpe, una proposta di delibera dell'assessore regionale alle Attività Produttive Raimondo Donzel per la modifica ai criteri per 'insediamento di imprese presso gli edifici 'Serpentone', 'Direzionale', 'Modulo di raccordo' e 'Torre della comunicazione' in località Autoporto, a Pollein e Brissogne.

La modifica, aggiunta all'ordine del giorno e che verrà dibattuta durante la sessione di Consiglio regionale di mercoledì e giovedì, propone l’abolizione di tutti i limiti percentuali di superficie di insediabilità previsti nel 1995, ovvero la possibilità di stabilire nella galleria 'botteghe artigiane' anche imprese non iscritte all’Albo artigiani e di attività non previste nelle precedenti delibere, derogando gli attuali criteri. Atto che cerca di recepire la richiesta fatta esternata a luglio 2016 dalla società Autoporto Valle d’Aosta SpA che segnalava – si legge nella proposta di delibera – il “raggiungimento di un livello di popolamento prossimo alla saturazione degli spazi disponibili negli edifici 'Serpentone, 'Direzionale' e 'Modulo di raccordo'”, nonché la “rinnovata attenzione e richiesta di spazi da locare da parte di una crescente e diversificata tipologia di imprenditori, cui si rende necessario fornire adeguate risposte in tempi brevi”.

Archiviato in: Politica
627
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche