Sanità
Fascicolo Sanitario Elettronico, nuovi servizi in arrivo
Aosta - La Giunta regionale ha stanziato 250 mila euro, destinati a estendere le tipologie di referti disponibili, a sviluppare i sistemi per la consultazione in mobilità (da tablet e smart) e a realizzare un sistema unico per le prenotazioni (CUP on line).

Nuovi servizi in arrivo per il Fascicolo Sanitario Elettronico. A meno di due anni dall’attivazione del portale, i dati risultano positivi. L’ Assessorato della Sanità, salute e politiche sociali e l’Azienda USL della Valle d’Aosta informano infatti che, al 31 luglio 2017 i cittadini valdostani che hanno fornito il consenso per l’attivazione del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) risultano essere 61.338, pari al 49,26% del totale assistiti residenti in Valle d’Aosta.

Percentualmente vi è una leggera prevalenze delle donne sugli uomini, mentre le fasce di età che registrano il maggior numero di fascicoli attivati sono quelle degli over 65 (27,20%) e quelle dai 46 ai 55 anni (16,70%), seguite dalla fascia  56-65 (14,46%). Si colloca poi quella relativa ai 0-13 anni, con 7.035 attivazioni, pari all’11,70%. I principali servizi, già da tempo attivati, sono relativi alla consegna on line su FSE dei referti di laboratorio analisi, di anatomia patologica e di radiologia, in quest’ultimo caso sia referti che immagini.

“Esiste ancora un buon margine di miglioramento”, spiega l’Assessorato. Dunque, al fine di potenziare l’evoluzione del sistema, la Giunta regionale ha stanziato 250 mila euro, destinati a estendere le tipologie di referti disponibili, a sviluppare i sistemi per la consultazione in mobilità (da tablet e smart) e a realizzare un sistema unico per le prenotazioni (CUP on line).
 

“Questo servizio, già particolarmente apprezzato, - dichiara l’Assessore alla Sanità, salute e politiche sociali, Luigi Bertschy - sarà implementato con l’intento di semplificare ulteriormente le procedure per avvicinare, sempre di più, i servizi sanitari al cittadino. L’obiettivo è di andare verso una sanità a “portata di mano”, dove semplicità e facilità dovranno diventare le nuove “chiavi d’accesso” ai nuovi servizi on line che l’Azienda sanitaria valdostana metterà disposizione.”

A breve, la consegna dei referti on line su FSE diventerà la modalità principale, sgravando anche i cittadini dall’onere del pagamento del cosiddetto “malum” in caso di mancato ritiro dei referti cartacei. Sarà inoltre attivato all’interno del portale FSE, il servizio di pagamento on line dei ticket e si potrà richiedere il nuovo servizio di notifica, tramite sms, della data e ora della prestazione prenotata presso le strutture sanitarie. Analoga notifica verrà inviata nel caso di cessazione dal servizio del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta.

“Il Fascicolo sanitario – precisa il Direttore generale dell’Azienda USL, Igor Rubbo – deve adeguarsi alle condizioni di fruibilità e di flessibilità che i cittadini sempre più richiedono. Il Fascicolo deve essere dunque di facile e di immediato utilizzo quotidiano al pari dei tanti servizi presenti sui nostri smartphone o su altri dispositivi e deve dialogare con le altre applicazioni. Le stesse condizioni di accesso oggi sono spesso laboriose e difficoltose e ci inducono a non utilizzare uno strumento invece molto prezioso per l’immediatezza e la comodità che può garantire.”
 

L’ Assessorato della Sanità salute e politiche sociali e l’ Azienda USL della Valle d’Aosta invitano coloro che, ancora non hanno provveduto all’attivazione del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, di renderlo operante, seguendo le indicazioni presenti sul portale www.fse.vda.it oppure recandosi presso gli sportelli presenti in tutta la Regione (strutture sanitarie, sportelli sociali, biblioteche, Comuni, Unités des Communes) per attivarlo.

Archiviato in: Media valle , Sport
1807
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche