Politica
Editoria, da Fnsi e Asva soddisfazione per lo stralcio dell'articolo della finanziaria
Aosta - "La decisione di stralciare dalla legge finanziaria della Valle d’Aosta la modifica alla normativa sull’editoria è un segnale di buon senso che apre una prospettiva interessante di riforma del settore".

"La decisione di stralciare dalla legge finanziaria della Valle d’Aosta la modifica alla normativa sull’editoria è un segnale di buon senso che apre una prospettiva interessante di riforma del settore". A dirlo sono in una nota Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, e Benoit Girod, presidente dell’Associazione stampa valdostana. 

"In un panorama editoriale valdostano in un cui si registra un crescendo di crisi aziendali, di inadempienze contributive e di inosservanze delle più elementari regole contrattuali, di tutto c’era bisogno fuorché di una norma regionale che indebolisse le tutele dei lavoratori dell’informazione. - prosegue la nota - Il “passo indietro” sulla finanziaria deve ora diventare un “passo in avanti” verso una nuova legge di rilancio dell’informazione locale che non si limiti al sostegno dell’esistente ma che possa stimolare processi di vero riposizionamento tecnologico, favorire nuovi significativi investimenti, garantire il pluralismo e tutelare il lavoro giornalistico contrattualizzato a garanzia di un’offerta informativa di qualità. Come già evidenziato nel corso della positiva audizione davanti alla seconda commissione del Consiglio Valle, alla presenza della gran parte dei capi gruppo, Associazione stampa valdostana e Federazione nazionale della stampa italiana sono interessate e disponibili ad avviare subito un percorso di confronto su questi temi".

Archiviato in: Società
569
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche