Trail
E' partito da Gressoney il TotDret: cancelli orari e meteo in peggioramento le insidie più grandi
Gressoney-Saint-Jean - In 294 al via a Gressoney, primi arrivi attesi a Courmayeur verso l’ora di pranzo. La neve potrebbe far loro compagnia per parte dei 130 km. Barriere orarie molto severe, che permetteranno a malapena di ristorarsi

Non chiamatelo fratello minore: il Tot Dret, che ha preso il via questa sera alle 21.00 in punto dalla Obreplatz di Gressoney-Saint-Jean, è una gara a sé.

La primissima edizione prevede un percorso di 130 chilometri con 12.000 metri di dislivello positivo da Gressoney a Courmayeur; ad essa hanno preso parte 294 partecipanti (quindi già 81 i forfait prima ancora del via, considerati i 375 iscritti, tra cui 173 valdostani) che dovranno vedersela con diverse insidie, fin da questa partenza notturna.

Prima fra tutte, il meteo. Il bollettino, infatti, non è dei più confortanti, e prevede per la nottata tra oggi e domani e per la giornata di domani condizioni inclementi. Nel tratto tra Gressoney e Valtournenche sono previste temperature rigide e lievi nevicate in quota nella mattinata di domani, con venti forti che invece faranno compagnia agli atleti durante la notte. Vento forte anche nel settore compreso tra Valtournenche e Ollomont e possibilità di nevicate. Ancora peggio la situazione nel tratto finale, con possibilità di forti nevicate sia al mattino che al pomeriggio. Pinter, Nana, Champillon, Malatrà: sono solo alcuni degli ardui colli che i partenti dovranno affrontate, in buona parte con il buio.

L’altra insidia saranno i cancelli orari, da molti ritenuti troppo stretti e che potrebbero risultarlo ancora di più viste le avverse condizioni meteo. Una sola base vita – a Ollomont – ma diversi punti di ristoro e controllo. Saranno quattro le barriere orarie contro cui bisognerà lottare: alle 7 di giovedì mattina a Valtournenche, alle 17 a Oyace ed alle 21 a Ollomont, alle 3 di venerdì notte a Bosses ed infine alle 11, sempre di venerdì, per l’arrivo a Courmayeur dopo al massimo 38 ore. Tempi che, forse, non hanno tenuto molto in considerazione chi ha deciso di tentare quest’impresa giusto per provare: “Non avremo neanche il tempo di fermarci a mangiare”, avevano confessato i fratelli Cavorsin.

I primi sono attesi ai piedi del Bianco già domani attorno all’ora di pranzo. Difficile fare pronostici: Pablo Criado Toca, Diego Vuillermoz, Gianluca Caimi, Nicolas Statti, Marco Béthaz al maschile e Elisabetta Negra e Tatiana Locatelli tra le donne potrebbero essere i nomi da tenere d’occhio. Sarà possibile seguire live la gara sempre tramite il sito del Tor des Géants.

Archiviato in: Bassa valle , Speciale Trail , Sport
3229
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche