Cronaca
Due intossicati per il monossido di carbonio in un’abitazione a Quart
Si tratta di due ragazzi di 23 e 21 anni. Dopo i soccorsi all’ospedale di Aosta, sono stati trasferiti in una clinica del novarese, per la terapia in camera iperbarica. Alla base dell’intossicazione, il malfunzionamento di una stufa a legna.

Sono attualmente sottoposti a terapia iperbarica, in una clinica di Fara Novarese, un ventitreenne e una ventunenne colpiti da intossicazione accidentale da monossido di carbonio in un’abitazione di Quart. I due ragazzi sono stati trasferiti nel pomeriggio di ieri, mercoledì 3 gennaio, nella struttura piemontese dopo essere giunti, attorno alle 11 del mattino, all’ospedale di Aosta.

A quanto si apprende da fonti della clinica novarese, i due pazienti “sono stati esposti per circa venti ore al fumo proveniente da una stufa a legna, fatta funzionare nonostante l’evidente malfunzionamento e mantenendo le finestre dell’abitazione aperte”. Nell’abitazione, secondo quanto riferito ai soccorritori, erano presenti altre due persone, che hanno “tuttavia rifiutato il ricovero ospedaliero”.

Archiviato in: Media valle , Cronaca
1829
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche