Politica
Danni alla viticoltura dalle gelate improvvise, la minoranza chiede sostegno per il settore
Aosta - In una nota i gruppi consiliari Uv, Pd e Epav "si rendono fin da subito disponibili a collaborare e lavorare per proporre soluzioni, anche legislative ad hoc che, tramite una copertura finanziaria adeguata"

Il repentino ritorno a temperature decisamente invernali ha messo in ginocchio il settore della viticoltura valdostana. I dati ufficiali non ci sono ancora ma le prime stime parlano di un 50% della produzione persa. La situazione peggiore a Morgex. Per il Blanc de Morgex et de La Salle i danni potrebbero riguardare anche il 95 per cento dell'uva. 

A chiedere un intervento immediato del governo è oggi la minoranza consiliare. In una nota i gruppi consiliari Uv, Pd e Epav, sentite le associazioni e alcuni produttori dei settori della viticoltura, della frutticoltura e delle produzioni orticole, "si rendono fin da subito disponibili a collaborare e lavorare per proporre soluzioni, anche legislative ad hoc che, tramite una copertura finanziaria adeguata, possano sostenere i produttori delle località interessate dal grave fenomeno metereologico".

La minoranza ricorda come "perdite di produzione importanti come quelle ipotizzate, se verranno confermate nel corso della stagione vegetativa, comporteranno un danno estremamente elevato non solo ai produttori ma all'intero sistema viticolo e ortofrutticolo valdostano che si vedranno privati di buona parte delle disponibilità di prodotto di una intera stagione senza poter quindi soddisfare le richieste di un mercato che sempre di più, invece, richiede continuità, certezza e stabilità di approvvigionamento".

Archiviato in: Politica
72
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche