Politica
Consultazioni, Lanièce al Quirinale: "Le elezioni anticipate sarebbero penalizzanti"
Aosta - Dopo l'incontro di ieri con il Presidente Mattarella Lanièce, con il gruppo "Per le Autonomie", spiega: "Da parte nostra la tutela delle minoranze e l’Europa sarebbero le condizioni per dialogare con il Presidente del Consiglio incaricato”.

Necessità di formare un governo, per scongiurare delle elezioni anticipate “penalizzanti”, ed un prossimo governo che abbia un occhio di riguardo nei confronti dell’Europa e sulla tutela delle minoranze.

Questi, in sintesi, gli argomenti al centro dell’incontro di ieri al Quirinale tra il gruppo parlamentare “Per le Autonomie” – formato Svp, Patt e Uv – del quale fa parte anche il senatore Albert Lanièce, ed il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, impegnato nelle consultazioni per risolvere il rompicapo sulla formazione del nuovo governo.

“Le elezioni anticipate sarebbero una situazione penalizzante per il nostro Paese – ha spiegato Lanièce dopo l’incontro con il Capo di Stato –. Al Presidente abbiamo sottolineato la necessità di formare un governo”.

A proposito della formazione del prossimo esecutivo Lanièce apre all’appoggio nei confronti di chi sarà disposto ad ascoltare le istanze del gruppo “Per le Autonomie”, del quale è Vicecapogruppo e segretario: “Da parte nostra – ha spiegato il senatore valdostano – la tutela delle minoranze e l’Europa sarebbero le condizioni per dialogare con il Presidente del Consiglio incaricato”.

Archiviato in: Media valle , Politica
656
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche