Economia
Casinò, nuovo confronto sulla procedura di licenziamento: le parti restano distanti
Aosta - I sindacati questa mattina hanno incontrato il Presidente della Regione, Pierluigi Marquis, l'Assessore regionale alle Finanze, Albert Chatrian e l'Amministratore unico.

"Sono fiducioso che si possa arrivare ad una intesa". Così l'Amministratore unico del Casinò, Giulio Di Matteo, dopo l'incontro di questa mattina con i sindacati, il Presidente della Regione, Pierluigi Marquis e l'Assessore regionale alle Finanze, Albert Chatrian. Due ore di confronto circa nel corso delle quali è stata proposta ai sindacati un'ipotesi alternativa alla proroga dei termini della procedura di licenziamento collettivo, una sorta di accordo quadro con i sindacati che dovrebbero assumersi alcuni impegni in relazione al piano di rilancio. "Domani avrò un tavolo tecnico per approfondirla ma al momento a mio avviso quella della proroga è quella giuridicamente più corretta" ha sottolineato all'uscita l'Amministratore unico. 

I sindacati hanno ribadito anche oggi di non essere disponibili a nessuna proroga fino al 30 maggio, come proposto nei giorni scorsi da Di Matteo. "Per noi è inaccettabile, la procedura va ritirata, poi siamo disponibili a discutere" dice a nome di tutte le sigle, Claudio Albertinelli del Savt. Le parti torneranno ad incontrarsi mercoledì pomeriggio. "La proprietà ha detto che a seguito del piano di rilancio che dovrebbe arrivare entro la seconda metà di aprile, c'è la disponibilità a mettere delle risorse, questo per noi è un passo avanti positivo".

Archiviato in: Economia e lavoro
595
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche