Politica
Beni culturali, da Roma 15 milioni di euro
Aosta - Il finanziamento riguarda il restauro degli apparati decorativi delle facciate del cortile del castello di Issogne, la seconda fase dei lavori di restauro conservativo e riallestimento museale del castello di St-Pierre, il II lotto dell'area megalitica.

Quasi 15 milioni di euro arriveranno da Roma per diversi interventi sui beni culturali valdostani e per il completamento del tratto di pista ciclabile tra Saint-Marcel e Fénis

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha approvato, infatti, nella seduta del 22 dicembre, le integrazioni al Piano operativo Infrastrutture e al Piano stralcio Cultura e Turismo, che assegnano alla Regione 14,950 milioni di euro, a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014/20.

"Il finanziamento deliberato dal CIPE è il risultato di una stretta concertazione con il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti - commenta il Presidente della Regione, Laurent Viérin  - che permette alla Regione di assicurarsi nuove e significative risorse finanziarie per realizzare importanti investimenti strategici finalizzati a rilanciare il territorio e a favorire lo sviluppo turistico della Valle d’Aosta".

In particolare, l’addendum al Piano operativo Infrastrutture attribuisce alla Regione 1,4 milioni euro per la realizzazione del completamento del tratto di pista ciclabile tra Saint-Marcel e Fénis al fine di ultimare il percorso che da Sarre raggiunge Saint-Vincent. Soldi che si aggiungono ai 35,72 milioni di euro, precedentemente assegnati alla Regione nell’ambito del Piano operativo Infrastrutture e che costituiscono l’ammontare complessivo delle risorse assegnate alla Valle d’Aosta per la realizzazione di interventi stradali, di potenziamento dei servizi di trasporto ferroviario, di rinnovo del materiale rotabile su gomma e di trasporto sostenibile urbano.

Il CIPE, con l’addendum al Piano stralcio Cultura e Turismo ha, inoltre, attribuito alla Valle d’Aosta risorse FSC pari a 13,550 milioni di euro. Il finanziamento approvato riguarda il restauro conservativo degli apparati decorativi delle facciate interne del cortile del castello di Issogne, la seconda fase dei lavori di restauro conservativo e riallestimento museale del castello di Saint-Pierre, il completamento dei lavori del II lotto del Parco archeologico dell'area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans e il restauro conservativo dei reperti e parte dei lavori di manutenzione straordinaria di Palazzo Roncas di Aosta, comprendenti opere di restauro pittorico e di riqualificazione degli ambienti interni.

Archiviato in: Cultura e spettacolo
688
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche