Comune di Aosta
"Bando periferie", via libera dal Consiglio dei Ministri al finanziamento da 12,5 milioni per Aosta
Aosta - A comunicarlo, su Facebook, è stato il Sindaco del Capoluogo Fulvio Centoz, condividendo un post sul famoso social network di Maria Elena Boschi: "Un risultato storico per la città". Attesa l'ufficialità per la settimana prossima

Dopo l'annuncio di ieri, punto di partenza al progetto di Rete Ferroviaria Italiana, Comune di Aosta e Regione per la riqualificazione della stazione del Capoluogo, oggi è un altro giorno importante per Aosta.

A comunicarlo, su Facebook, è stato lo stesso Sindaco Fulvio Centoz, condividendo un post sul famoso social network di Maria Elena Boschi, Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio dei ministri nella quale l'ex ministra per le Riforme Costituzionali annuncia che oggi il governo Gentiloni ha dato “il via libera alla seconda tranche di 800 milioni per il progetto Periferie, finanziato per 2.1 miliardi. È il più grande progetto europeo sulle Periferie, nato nel 2014 su sollecitazione della grande mente di Renzo Piano e capace di cambiare davvero la vita delle persone”.

Centoz commenta il provvedimento partendo dal 'Bando periferie' per arrivare a fare un po' di conti in tasca agli investimenti che Aosta potrà fare nei prossimi anni: “Arriva finalmente il finanziamento per il Comune di Aosta. Un risultato storico per la città: 12,5 milioni dallo Stato a cui si aggiungono 5,5 già a disposizione del comune con mutui e leggi di settore per complessivi 18 milioni di interventi su tutto il nostro territorio. Finalmente partiranno lavori attesi da decenni: la riqualificazione della piazza della stazione, la strada di collegamento tra Via Vittime Col du Mont e l'area della Croix Noire per mettere in sicurezza il quartiere Dora, gli orti di Via Voison (che ci permetterà di recuperare l'attuale area di Via Tourneuve per dare finalmente un Parco cittadino ad Aosta), il parcheggio e la vasca di Excenex, la riqualificazione e pavimentazione di Arpuilles, l'impluvio del Gotrau, la fognatura del Bioula e la rete di gas metano per le frazioni di Arpuilles ed Excenex e gli interventi sulle zone sportive di Tzamberlet e Montfleury”.

Sui tempi del finanziamento statale in realtà c'è ancora qualche incertezza, che non grava sul 'dove' partire: “Oggi è passato il decreto in Consiglio dei Ministri – spiega ancora Centoz – e immagino che la prossima settimana avremo comunicazioni più precise. Sicuramente cominceremo dai progetti che sono già in fase esecutiva, anche perché più semplici da portare a termine in tempi brevi”.

Su Facebook, invece, il Sindaco si lascia andare ad una visione più prospettica: “In totale – spiega Centoz facendo riferimento al totale che considera anche mutui e i residui della Legge 'Aosta Capitale', che dovrebbero ammontare a circa 7 milioni – stiamo parlando di più di 30 milioni di euro che nell'arco dei prossimi 2/5 anni saranno spesi sul nostro territorio, per renderlo più attrattivo, per dare finalmente risposte alla zona collinare che si aspettano da anni, per sistemare il nodo di interscambio sulla mobilità nella zona della stazione, per recuperare una maggiore sicurezza sul Quartiere Dora, per pedonalizzate finalmente l'Arco di Augusto. Sono interventi concreti per migliorare e rendere più sicuro il nostro territorio”.

Archiviato in: Media valle , Politica
1956
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche