Cronaca
Bando anziani, il Tar intima al Comune di non stipulare il nuovo contratto. Il servizio resta a Kcs
Aosta - Il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato dalla cooperativa Leone Rosso. Interrotta la stipula del contratto fino al 14 marzo, giorno in cui si riunirà la Camera di consiglio.

Il Tar ha deciso di sospendere l'aggiudicazione del bando sui Servizi agli anziani del Comune di Aosta accogliendo la richiesta di provvedimento cautelare presentata dalla cooperativa Leone Rosso che si era aggiudicata il contestato bando in un primo momento con un ribasso d'offerta dell'11,11%, ritenuto poi 'anormalmente basso'.

In attesa della Camera di Consiglio del 14 marzo la stipula del contratto con la cooperativa bergamasca Kcs Caregiver, cominciata a decorrere dal 1° marzo ed il cui ribasso si attestava sul 7,11%, è stata sospesa dal Tribunale Amministrativo regionale.

Il Presidente del Tar ha segnalato, facendo riferimento alla richiesta di Leone Rosso – che chiedeva di “porre in essere ogni provvedimento reputato opportuno per tutelare la posizione processuale” -, che “Considerato il danno dedotto appare positivamente apprezzabile e che al pregiudizio in questione può ovviarsi con l'ordine all'Amministrazione intimata di non procedere, nelle more, alla stipula del contratto di appalto per cui è causa”.

"Ovviamente il Comune si atterrà scrupolosamente al decreto e non stipulerà il contratto - spiega il Sindaco di Aosta Fulvio Centoz affidandosi a Facebook - in attesa delle sentenza prevista per il prossimo 14 marzo. Nel frattempo il servizio proseguirà normalmente con l'attuale gestore nei confronti del quale vi è stata una esecuzione anticipata dell'esecuzione della gestione del servizio come previsto per legge".

Archiviato in: Media valle , Cronaca
577
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche