Comune di Aosta
Aosta, via libera al progetto di collegamento tra via Elter e via Saint-Martin
Aosta - L'intervento, che prevede anche la riqualificazione della via ed una rotonda, costerà 990mila euro. Definito anche il progetto per mettere in sicurezza il passaggio pedonale di fronte alla Saint-Roch, in corso Ivrea.

Oltre un milione di euro. Questa la spesa complessiva che ha previsto il Comune di Aosta per due interventi sulla viabilità del Capoluogo. A partire da un lavoro 'storico', in ballo da diverso tempo, ovvero il collegamento tra via Giorgio Elter e via Saint-Martin-de-Corléans.

990mila euro complessivi, l'intervento prevede oltre al collegamento tra le due strade – lungo il lato est della Caserma 'Battisti' – anche la contestuale sistemazione di via Elter tra via Capitano Chamonin e corso Battaglione. “ Questa provvedimento – ha spiegato l'assessore comunale ai Lavori pubblici Valerio Lancerotto – fa parte dell'accordo di programma con il Ministero della Difeso per l'acquisizione della Testa Fochi ed erano una nostra priorità, il quartiere aveva bisogno di uno sfogo nord-sud. Ora realizzeremo questa riqualificazione dell'area con 130 metri a senso unico comprensiva di marciapiedi, una piccola rotonda e doppio senso di marcia in prossimità del Cral Cogne, un'esigenza molto sentita”.

Qualche incognita sui tempi, dal momento che il progetto dovrà passare per la Stazione unica appaltante, ma Lancerotto è ottimista: “Ora non dipende più da noi, ma speriamo che tutto possa essere fatto entro l'anno, al massimo all'inizio anno prossimo”.

Il secondo intervento – l'importo complessivo è di 45mila euro – riguarderà invece la zona di corso Ivrea e la messa in sicurezza dell'attraversamento di fronte alla scuola Saint-Roch: “C'erano diverse istanze sia degli insegnanti che dei genitori – spiega ancora l'assessore – sulla pericolosità del passaggio pedonale. Ci siamo impegnati a porre rimedio con un attraversamento rialzato e rifacendo i marciapiedi, anche nella stradina a lato della scuola, dove c'è un altro ingresso all'edificio, di modo che i ragazzi, anche disabili, possano entrare in completa sicurezza”.

Assieme, è previsto anche uno spostamento della fermata dell'autobus antistante la scuola: “Sempre in ottica di sicurezza la sposteremo più avanti – prosegue Lancerotto – dove c'era il distributore”. Qui la gara è comunale, ed i tempi più stringenti: “L'obiettivo – chiude l'assessore – è naturalmente avere il lavoro pronto con l'inizio della scuola”.

Archiviato in: Media valle , Politica
2702
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche