Comune di Aosta
Con l'autunno il comune di Aosta torna ad avere l'addetto stampa
Aosta - Superato il blocco assunzioni il Comune di Aosta ha trovato le risorse (18mila euro per il 2017 e 50mila euro per il prossimo biennio) per avere il responsabile della comunicazione mancante da gennaio dopo i rilievi fatti dalla Corte dei Conti.

Sfangato ormai il blocco assunzioni – dovuto allo sforamento in passato del Patto – il Comune di Aosta ha trovato, nelle pieghe degli 'equilibri di bilancio', un nuovo spazio di manovra economico per tornare ad avere un addetto stampa. I fondi a disposizione – illustrati oggi in IV Commissione dall'assessore alle Finanze Carlo Marzi, sono di 18mila euro per il 2017 e altri 50mila per prossimo biennio.

Figura, prima di addetto stampa in seguito di 'portavoce', che manca in Comune dai primi di gennaio 2017 dopo i rilievi fatti dalla Corte dei Conti: “Faremo una selezione come prevede la normativa – ha spiegato a margine della Commissione il Sindaco di Aosta Fulvio Centoz – e gli Uffici hanno verificato che non siamo più sotto la sanzione per lo sforamento del Patto. Ora faremo alcuni approfondimenti e prepareremo il materiale necessario, ma credo che verso settembre/ottobre procederemo con un avviso pubblico al quale seguirà la nomina fiduciaria dell'addetto stampa”.

Archiviato in: Media valle , Politica
1989
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche