Comune di Aosta
Aosta sotto la neve: Centoz spegne le polemiche su scuole, parcheggi, marciapiedi e sgombero
Aosta - Sulla chiusura delle scuole, molto invocata, il Sindaco spiega: "Decisione concordata con la Regione, la chiusura non era giustificata". In arrivo 130mila euro dal Fondo straordinario per portare via gli accumuli di neve a partire da stanotte".

Una nevicata importante, sotto gli occhi di tutti, qualche disagio – alcuni inevitabili, alcuni forse meno – ma nessuna “emergenza”, per una situazione complessiva con la quale il Comune di Aosta, da ieri, sta facendo i conti.

A partire da una dei punti che più sta facendo discutere, in questo lunedì imbiancato, ovvero la decisione di tenere aperte le scuole: “La decisione – spiega il Sindaco del Capoluogo Fulvio Centoz – è stata concordata con la Presidenza della Regione, perché su Aosta non insistono solo gli asili, le scuole elementari e le medie ma convergono quasi tutte le superiori, di competenza regionale. Abbiamo valutato assieme che la nevicata, senza dubbio importante, non giustificava la chiusura delle scuole”.

I problemi, però, sono arrivati dalla pulizia di fronte agli edifici scolastici: “La pulizie davanti alle scuole – prosegue Centoz – sono fatte dall’azienda che ha l’appalto integrato, ed il nostro dirigente ha contattato la ditta più volte per capire la situazione. Stamattina, vista la nevicata non hanno pulito ma creato dei passaggi. In alcuni casi non ci sono stati problemi, ma in altre, come in via Antica Vetreria o alla ‘Oreste Marcoz’ ce ne sono stati, anche se lì la competenza del servizio pulizia non è della ditta appaltatrice ma dei bidelli, arrivati anche loro in ritardo a causa degli stessi disagi dovuti dalla neve”.

Polemiche alle quali si aggiungono quelle su alcuni ritardi nei pasti consegnati agli asili, come alla Scuola dell'Infanzia di Saint-Martin, in cui sarebbero stati serviti ai piccoli oltre le 13. Centoz risponde direttamente a chi lo richiama su Facebook: "Mi confermano che il pranzo è arrivato alle 13.06, un po' di ritardo credo ampiamente giustificato".

Nessuna emergenza, stanotte prende il via lo sgombero della neve accumulata
Il Sindaco getta acqua, o forse neve, in effetti, sul fuoco delle polemiche e fa un punto della situazione: “In alcuni casi c’è stato qualche inconveniente – spiega ancora – ma la neve in Valle esiste da sempre. Forse una volta il fenomeno era più frequente, ma se trattiamo questo evento come ‘eccezionale’ è difficile organizzarsi. Sono eventi consistenti che creano disagi, ma si sa e non si può vivere la giornata come se la neve non ci fosse”.

E non una nevicata qualunque, specifica Centoz: “Ha nevicato per quasi 36 ore di filata, depositando 70 cm su un Comune che ha 130 km di strade comunali da pulire ai quali vanno aggiunti i piazzali e le zone antistanti le scuole”. Numeri che hanno fatto prendere alla giunta una decisione, questa sì, d’urgenza: “Oggi abbiamo deliberato un prelievo dal Fondo straordinario per 130mila euro per portare via la neve. Partiremo già stanotte, con le pulizie nelle due piazze in cui si svolge il mercato e di seguito via Lucat e Vevey perché c’è già l’ordinanza di divieto di sosta per il mercato di domani, cui seguiranno gli interventi nelle varie zone della città”.

Marciapiedi puliti entro 48 ore
Sulla agibilità dei marciapiedi il Sindaco aggiunge: “Quendoz si è attivata già ieri, ed in genere si attivano una volta terminata la nevicata. Stanotte ha fatto ancora parecchia neve, ed oggi sono ripartiti uscendo con 24 dipendenti. Allo stato attuale Quendoz ci ha comunicato che conta di riuscire a rispettare la previsione del ’Piano-neve’: avere i marciapiedi liberi entro 48 ore”.

I parcheggi in struttura
Messi a disposizione a livello gratuito per la giornata di oggi, Centoz tenterà di aprire i parcheggi in struttura della città anche per domani: “La mia idea è quella di chiedere al Presidente di Aps Grimod se la gratuità possa essere prorogata ancora a domani”. Resta invece chiuso il parcheggio di via Primo Maggio, ancora non inaugurato: “Abbiamo fatto un sopralluogo con Aps per valutarne l’apertura in caso di bisogno, ma allo stato attuale non ce n’è la necessità immediata”.

Chiuso il Marché Vert Noël, domani la riapertura
Ha destato qualche perplessità anche la decisione di chiudere il Marché Vert Noël, l’evento di punta dell’inverno aostano. A tal proposito il Sindaco spiega che: “Abbiamo fatto un sopralluogo stamattina per pulire tutto e metter in sicurezza l’area. Abbiamo quindi ritenuto opportuno chiudere, anche se sappiamo che questo ha creato qualche disagio ai turisti”.

La riapertura è prevista per domani, come conferma la Vicesindaca di Aosta Antonella Marcoz: “L’obiettivo – spiega – è cercare di riaprire il Marché entro domani alle 10. Se non riusciremo, alla peggio, sarà aperto sicuramente a partire dalle 14”.

Archiviato in: Media valle , Politica
3631
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche