Teatro
Alla Cittadella dei Giovani lo spettacolo "Ballad to Shakespeare"
Aosta - Mercoledì 7 settembre 2016, dalle 19, messa in scena dello spettacolo della compagnia Palinodie in occasione della partecipazione al 9th Shanghai International Experimental Theatre Festival – 2016 Shakespeare Festival.

Seconda messinscena dello spettacolo “Ballad to Shakespeare“, alla Cittadella dei Giovani di Aosta, mercoledì 7 settembre 2016, in occasione della partecipazione al 9th Shanghai International Experimental Theatre Festival – 2016 Shakespeare Festival.

Lo spettacolo proposto dalla Compagnia teatrale Palinodie prevede la partecipazione di Alice Corni, Enrica Cortese, Luca Dodaro, Valeria Jacquemet, Silvia Paganoni, Sauvage Rolla, Luca Schneider, Francesca Zanin e Jacopo Zerbo. L’arrangiamento delle liriche è di Luisa Zanin, le musiche di Francesca Nota, le luci di Verdiana Vono e Ivan Gerbore. La regia e la drammaturgia sono affidate a Stefania Tagliaferri e Verdiana Vono.

L’evento nel dettaglio
Se Shakespeare non avesse più niente da dire, a distanza di quattrocento anni, tutto quello che rimarrebbe sarebbe un tour a Stratford-Upon-Avon e una strana teoria che lo vorrebbe ancora vivo, su un’isola di beati. Invece, per tutti coloro che hanno deciso di fare teatro, Shakespeare è il punto. Riscrittura, adattamento e messa in scena filologicamente corretta sono solo alcune delle possibili declinazioni per la riedizione di un sacro mostro nel XXI secolo inoltrato.

In Ballad to Shakespeare gli emblemi incontrastati delle passioni umane, protagonisti di un teatro nobile e ricercato, sono trascinati nella prigione dell’intrattenimento. Un pericoloso circolo vizioso imprigiona ed esalta i personaggi, diventati gli abitanti di un lunapark. Lo spettacolo è un freak-show musicale con canzoni live, unico spazio della drammaturgia in cui sono intatte le parole shakespeariane. Nella partitura originale si vedono le albe dopo lo show, si susseguono i giorni alla rovescia verso la liberazione dal finale a cui Shakespeare ha condannato i suoi personaggi. Costretti da un’arcaica maledizione a peregrinare di città in città per raccontare al mondo le loro storie, i protagonisti si rappresentano e si ripetono per sette milioni di volte o sino a quando il pubblico non li avrà davvero capiti. Un movimento circolare sempre uguale a se stesso così che oggi Romeo ama Giulietta, e Mercuzio canta l’innamorato disincanto.

Prevendita in teatro martedì 6 e mercoledì 7 dalle 14.00 alle 19.00

Archiviato in: Eventi , Cultura e spettacolo
370
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche