Politica
Aeroporto, dopo la revoca del commissario torna il Cda. Quattro lavoratori si rivolgono al giudice
Aosta - La Giunta regionale ha nominato oggi in via d'urgenza Antonio Pollano e Marco Girardi, quali rappresentanti regionali nel Cda di Avda dopo che durante l'estate il Tribunale aveva accolto l'istanza di revoca del Commissario giudiziale.

Il tribunale revoca il commissario giudiziario e la Regione è costretta a "risuscitare" il Consiglio di amministrazione della società Aeroporto Valle d'Aosta. E' questo l'ennesimo capitolo di una vicenda sempre più ingarbugliata che vede di fronte l'Amministrazione regionale e Avda. La Giunta regionale ha nominato oggi in via d'urgenza Antonio Pollano e Marco Girardi, quali rappresentanti regionali nel Cda di Avda dopo che durante l'estate il Tribunale aveva accolto l'istanza di revoca del Commissario giudiziale - il commercialista Filiberto Ferrari Loranzi di Torino - presentata dal socio privato di Avda, la Regional Airport Spa. Oltre a Girardi e Pollano è stato nominato oggi dalla Giunta Corrado Caputo nel collegio sindacale.

Il Cda di Avda rimarrà in carica fino alla nomina da parte della Regione del Commissario per la gestione operativa, figura prevista in seguito al procedimento di revoca della convenzione avviata dalla Regione nell'aprile scorso e contro cui Avda ha già promosso ricorso al Tar di Aosta. 

 “La situazione è disastrosa" ha spiegato oggi in conferenza stampa il Presidente della Regione, Augusto Rollandin "Il rischio è di default, la situazione è molto grave".

A fare le spese di questa lunga battaglia a colpi di sentenze sono i lavoratori. In quattro si sono rivolti al Tribunale di Aosta chiedendo il pignoramento di circa 80 mila sui fondi che la Regione versa alla società. "Il personale è stato abbandonato" aggiunge Rollandin. "Inoltre dobbiamo completare le opere che vanno fatte". 

Archiviato in: Media valle , Politica
604
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche