Cronaca
Acqua non potabile al carcere di Brissogne, il garante dei detenuti chiede chiarimenti
Aosta - "Da qualche tempo, viene fornita ai detenuti dell'acqua in bottiglia - spiega il Garante valdostano - per una presunta insalubrità dell'acqua erogata dal pozzetto dell'Istituto, in ordine alla quale sarebbero in corso operazioni di depurazione"

Il Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Enrico Formento Dojot, chiede chiarimenti al Provveditore regionale per il Piemonte, la Liguria e la Valle d'Aosta sulla salubrità dell'acqua nel carcere di Brissogne.

"Da qualche tempo, viene fornita ai detenuti dell'acqua in bottiglia - spiega in una nota il Garante valdostano - per una presunta insalubrità dell'acqua erogata dal pozzetto dell'Istituto, in ordine alla quale sarebbero in corso operazioni di depurazione."

"Si tratta di una questione di assoluta rilevanza, sulla quale sono già intervenuto per le vie brevi, che coinvolge il diritto costituzionalmente garantito alla salute nonché la dignità dei ristretti - conclude Formento Dojot - perciò ho ritenuto di richiedere formalmente chiarimenti al Provveditore, rappresentando l'urgenza."

Sulla vicenda la Procura di Aosta ha aperto un fascicolo contro ignoti. Il fascicolo è iscritto per condotte colpose che riguardano l'avvelenamento delle acque, quindi contro la salute pubblica. 

E' stato il magistrato di sorveglianza di Novara ad inviare in procura una segnalazione relativa alla condizione igienico-sanitaria del carcere. 
Il problema riguarda il sistema di potabilizzazione delle acque: da un paio di mesi ha dei malfunzionamenti e così vengono distribuite bottiglie di minerale (due litri a testa al giorno) ai circa 200 detenuti e alla polizia penitenziaria.  Il fascicolo è affidato al pm Eugenia Menichetti, sotto l'egida del procuratore capo Paolo Fortuna. 

Archiviato in: Cronaca
722
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche