Cultura
A Les Mots Pippo Baudo, Francesco Gabbani, Paola Turci e Luciano Canfora
Aosta - Sono questi alcuni dei protagonisti di Les Mots, il festival della parola in programma nella tensostruttura di Piazza Chanoux dal 20 aprile al 6 maggio. Il filo conduttore di questa edizione, curata come sempre dal critico Colasanti, è la Lungimiranza.

Il decano dei presentatori italiani, Pippo Baudo (4 maggio), i cantanti Francesco Gabbani (6 maggio) e Paola Turci (22 aprile), gli scrittori Diego de Silva (22 aprile), Christian Raimo (23 aprile) e Pietrangelo Buttafuoco (24 aprile), l'antropologo Marc Augé (22 aprile), il conduttore televisivo Paolo Ruffini (20 aprile), il critico Vittorio Sguarbi (6 maggio), il filosofo Luciano Canfora (30 aprile) e ancora lo scienziato Silvio Garattini (26 aprile) e il linguista Andrea Moro (28 aprile).

Sono questi alcuni dei protagonisti di Les Mots, il festival della parola in programma nella tensostruttura di Piazza Chanoux dal 20 aprile al 6 maggio. Il filo conduttore di questa edizione, curata come sempre dal critico Arnaldo Colasanti, è la lungimiranza.

Come ogni anno, una grande libreria curata dai librai aostani e uno spazio dedicato agli incontri con gli autori e personaggi del mondo della cultura animeranno il centro del capoluogo regionale.

Il Festival allarga quest’anno le collaborazioni e crea nuovi spazi. Ritornano gli assaggi culturali, l’appuntamento giornaliero dedicato agli autori e agli editori della Valle d’Aosta, le iniziative con la Chambre per promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio, i momenti in musica offerti dalla Sfom e dalla scuola Suzuki, i film della Saison ispirati al tema del Festival, i momenti di poesia con i poeti del Circolo del Cardo di Aosta.

Novità di questa edizione il contest fotografico promosso dall'Assessorato Istruzione e Cultura in collaborazione con AostaSera.it e la partnership con La Milanesiana 2018 che porterà in Valle d’Aosta Andrea Moro e Vittorio Sgarbi sono giornate mentre dal 4 al 6 luglio a Milano saranno ospiti Silvio Muccino e Paolo Cognetti.

"E' un evento atteso che torna a far vivere il cuore pulsante della città con la sua piazza" sottolinea nella conferenza stampa di presentazione l'Assessore alla Cultura, Emily Rini. "Un evento che cade quest'anno in concomitanza con diversi ponti e che può essere un'attrattiva per i turisti".  

L’inaugurazione ufficiale di Les Mots è in programma il 20 aprile alle ore 17  con la street orchestra sfom e la Fédération Harmonies Valdôtaines. Alle 18 a dare il via alla lunga maratona di incontro sarà il conduttore televisivo Paolo Ruffini con il libro Telefona quando arrivi (Sperling & Kupfer). A seguire alle 19 spazio al giornalista valdostano Giacomo Sado e al ritratto dei 60 anni del salumificio Bertolin. Alle 20.30 la giovane cantautrice country di Saint-Vincent si racconterà. A seguire spazio ai campioni della corsa Francesca Canepa e Xavier Chevrier. La prima giornata si chiuderà in musica con le note di Mikol Frachey.

"Abbiamo chiesto a ciascuno di raccontare dal proprio punto di vista un qualcosa che interessa tutti, indipendente dal fatto di esser o meno un intellettuale" spiega le scelte fatte Arnaldo Colasanti.

Durante i 16 giorni di Les Mots - previsti oltre 100 eventi -  ci sarà anche l'occasione per ricordare Ercole Balliana (il 2 maggio alle  21), il dirigente del sistema bibliotecario valdostano scomparso l'anno scorso. 

Qui il programma completo

Archiviato in: Cultura e spettacolo
1862
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche