Cultura

Babel, salta l'incontro con Catena Fiorello. Al suo posto arriva Paolo Cognetti

Aosta - Catena Fiorello non potrà essere presente il 29 aprile a Babel. Alle 17.30 la Casa di Babel ospiterà quindi l'autore di "Sofia si veste sempre di nero", selezionato al Premio Strega 2013.

Catena Fiorella, la sorella del famoso showman, non sarà in Valle d'Aosta il 29 aprile, come previsto nel cartellone di Babel, il Festival della parola in Valle d’Aosta.

Al suo posto, alle ore 17.30, arriverà Paolo Cognetti per presentare la sua opera "Sofia si veste sempre di nero", selezionato al Premio Strega 2013.

 Sofia si veste sempre di nero è la nuova prova narrativa di Paolo Cognetti, autore di Manuale per ragazze di successo e Una cosa piccola che sta per esplodere. Nei suoi racconti, cesellati con la finezza di Carver e Salinger, ha saputo rappresentare con sorprendente intensità l’universo femminile. Ed è ancora una donna la protagonista del suo nuovo libro, un romanzo composto da dieci racconti autonomi che la accompagnano lungo trent’anni di storia: dall’infanzia in una famiglia borghese apparentemente normale, ma percorsa da sotterranee tensioni, all’adolescenza tormentata da disturbi psicologici, alla liberatoria scoperta del sesso e della passione per il teatro, al momento della maturità e dei bilanci. Con la sua scrittura precisa e intensa, che nasconde dietro l’apparente semplicità una straordinaria potenza emotiva, Cognetti ci regala il ritratto di un personaggio femminile indimenticabile: una donna torbida e inquieta, capace di sopravvivere alle proprie nevrosi e di sfruttare improvvisi attimi di illuminazione fino a trovare, faticosamente, la propria strada.

 L'appuntamento con Catena Fiorella sarà recuperato nei prossimi giorni.

 

di Redazione Aostasera

26/04/2013








Testafochi, la cerimonia di cessione della Caserma

Il 24 luglio 2014 è la data in cui gli alpini lasciano l'edificio militare, storica sede del Battaglione Aosta. Lo stesso giorno è stata inaugurato l'eliporto di Pollein.

#celtica2014: tutta l'energia dei concerti nel cuore pulsante del Festival

I concerti sotto il grande palco tra muri di musica, l'inno delle nazioni celtiche Greenland, il selfie di massa, i colori, l'energia, il grande pubblico, la forza del popolo celtico che si riunisce del bosco del Peuterey, in Val Veny, a Courmayeur.

Il popolo di Celtica torna a popolare il Bosco del Peuterey - Ph. Laura Greco

E' un popolo forte, sincero,appassionato, bello ed energico quelle che abita in questi giorni i boschi ai piedi del Monte Bianco. Un popolo che ama la musica, i giochi, la lotta, le prove di forza e soprattutto stare insieme.

Città Tempo Min Max Vento
Aosta nuvoloso temporali moderati 15° 25° Vento di Maestrale, debole
Courmayeur molto nuvoloso pioggia moderata 12° 17° Vento di Maestrale, moderato
Pont-Saint-Martin molto nuvoloso rovesci moderati 18° 24° Vento di Mezzogiorno, debole
Saint-Vincent nuvoloso rovesci moderati 16° 24° Vento di Mezzogiorno, debole
Chaima per la tua pubblicità

Il giornale

La redazione
Contatti

P.iva 01022690075